Ischia, il Consiglio dei ministri dichiara lo stato di emergenza

ischia




Subito due milioni di euro e lo stato di emergenza per la frana che ha investito il paese di Casamicciola, a Ischia, nella giornata di ieri, sabato 26 novembre, come conseguenza delle forti piogge e dell’alluvione che si è abbattuta sull’isola. Il Consiglio dei ministri, che si è riunito oggi con urgenza, ha stabilito di dichiarare subito lo stato di emergenza e di stanziare nell’immediato due milioni di euro per far fronte alle prime necessità dei territori colpiti. Ci sarà successivamente una ordinanza della Protezione civile. Intanto, si anticipa che verrà proposto il nome di Simonetta Calcaterra come commissario per la Protezione civile (attualmente ricopre il ruolo di Commissario straordinario del Comune di Casamicciola).

Stato di emergenza

Una nota di Palazzo Chigi riferisce tutte le misure adottate, a partire dalla dichiarazione dello “stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi alluvionali e franosi verificatisi nel territorio dell’isola di Ischia”. Si citano poi, appunto, i due milioni di euro “per l’attuazione dei primi interventi urgenti, di soccorso e assistenza alla popolazione e di ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche”, sono stati stanziati 2.000.000 di euro”, fondi che andranno “a valere sul Fondo per le emergenze nazionali”. Poi, prosegue la nota, “all’esito degli approfondimenti circa l’effettivo impatto degli eventi, saranno valutati gli ulteriori stanziamenti necessari per il completamento delle attività”.

Fonte: agenzia dire
[smiling_video id=”406664″]


[/smiling_video]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*