Partite importanti iniziative dell’Associazione Nazionale Consorzi di Tutela (AICOT)

consorzi




Sono partite questo mese, con il contributo del Ministero delle politiche agricole, una serie di attività a cura di AICOT (Associazione Italiana Consorzi di Tutela) riguardanti la promozione, valorizzazione e tutela delle produzioni certificate DOP e IGP.

L’ AICOT Intende sostenere la politica delle indicazioni geografiche in ambito nazionale, comunitario e internazionale, in collaborazione con gli enti, pubblici e privati. Si pone l’obiettivo di favorire lo sviluppo omogeneo del settore delle produzioni agroalimentari di qualità tutelate e lo scambio costante di informazioni promuovendo un confronto permanente tra i consorzi di tutela riconosciuti anche se appartenenti a filiere differenti.

Areali

Le iniziative sono svolte negli areali dei Consorzi di Tutela Nocciola di Giffoni IGP, Melannurca Campana IGP, Carciofo di Paestum IGP, Olio Colline Salernitane DOP e Rucola della Piana del Sele IGP. Riguardano azioni di informazione e di divulgazione per migliorare la comunicazione sull’origine, le proprietà, le caratteristiche e la qualità dei prodotti contraddistinti dal riconoscimento UE e favorire la conoscenza delle produzioni DOP e IGP, con lo scopo di evidenziare le caratteristiche specifiche possedute da tali prodotti attribuibili all’origine geografica per indurre a un consumo consapevole dei prodotti a marchio comunitario DOP e IGP.

Seminari

Le attività comprendono seminari e coaching rivolti a soggetti operanti nel settore e alle imprese del territorio, anche non socie dei Consorzi di Tutela, affinché siano aggiornati sulle norme, sull’applicazione delle procedure e sulle corrette pratiche colturali. Sono, inoltre, previste attività di consulenza rivolte sia ai diversi attori delle filiere coinvolte (dai produttori agricoli, ai trasformatori, ai confezionatori) sia ai rivenditori e ai consumatori stessi.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*