Carotenuto: “Dieci metri di illegalità da oltre 30 anni”

illegalità

Ci troviamo nel quartiere Ponticelli, Parco De Simone, a ridosso del centro storico del quartiere. Questo lato del parco (prospiciente Largo Claudio Molinari-Edificio Torre), sin dalla sua nascita, ha visto la recinzione ed il relativo cemento di appoggio sempre divellati, “strappati” con forza da terra.
Aggiustata decine di volte, sempre con enorme ritardo, questa recinzione, in quel preciso posto, in quella particolare postazione viene sempre buttata giù.

Perché?

E’ un naturale corridoio per attività illecite, un passaggio facilitato per far transitare droga. Non esiste altra spiegazione plausibile. Tutti lo sanno, anche le forze dell’ordine.
Ora, dopo stese, uccisioni e bombe, un segnale, piccolo, lo si può dare nel chiudere in maniera definitiva questa entrata “abusiva” del parco? Magari arrestare anche qualche delinquente che nelle ore serali, al buio, commette qualche illecita attività?
Riappropriarsi di piccole porzioni di territorio, stabilire il princìpio che lo Stato è presente a partire dalle piccole cose, sicuramente verrebbe interpretato come un fatto positivo dai cittadini.
Piuttosto che fare facile sociologia urbana, da destra quanto da sinistra, cominciamo con il recuperare 10 metri di legalità. Si, si tratta di 10 metri che da trent’anni sono sottratti alla legge.
Dieci metri per non annegare nell’illegalità. Proviamoci!



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*