Giornata mondiale del rifugiato, manifestazione a Napoli

napoli

Il Movimento Migranti e Rifugiati Napoli che da anni lavora sul territorio e si mobilita per i diritti dei migranti, insieme all’ Ex Opg Je So’ Pazzo, l’Ex Canapificio di Caserta, il collettivo Smallaxe, Emergency e YaBasta saranno in piazza questo venerdì 17 giugno alle ore 10 a piazza Garibaldi e sabato 18 a Caserta.

Tra le rivendicazioni di pace, uguaglianza e diritti sociali c’è quella del rilascio di un permesso di soggiorno per protezione speciale per chi è presente da tempo sul territorio e per tutte le persone che sono vittime dello sfruttamento lavorativo.

Migranti

I più colpiti in questo scenario di crisi sono stati i migranti, che hanno continuato a lavorare e contribuire a mandare avanti il Paese in pieno lockdown, che sono stati gli ultimi ad avere accesso al vaccino e che ora sono i primi a perdere lavoro e titolo di soggiorno.
I lunghissimi tempi di attesa degli uffici immigrazione, l’impossibilità di poter rinnovare i propri documenti (spesso per via di richieste illegittime da parte dei funzionari) e la condizione di irregolarità sul territorio, rappresentano la condizione perfetta per il ricatto e lo sfruttamento lavorativo.

C’è già stato un incontro con il Questore di Napoli e anche dal Papa in persona per parlare delle rivendicazioni.
Per questo venerdì, per la Giornata Internazionale del Rifugiato, avremo un incontro con le istituzioni napoletane per fare sentire la voce di chi è sempre più invisibile.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*