Napoli, progetti PNRR: altre 88 candidature

napoli

Riunitasi oggi pomeriggio, la commissione paritetica per il monitoraggio sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, presieduta da Catello Maresca, ha incontrato Sergio Avolio, responsabile dell’ufficio che coordina le candidature dei progetti per attingere alle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Andamento lavori

Abbiamo attinto, con oggi, ulteriori qualificate informazioni sull’andamento dei lavori, ha detto a fine riunione il presidente Catello Maresca: possiamo guardare con relativa tranquillità al prossimo futuro, quando si entrerà nel vivo della realizzazione delle progettualità. Realizzazione che, ha spiegato Avolio, ha tempi strettissimi: già a giugno e luglio le prime scadenze da rispettare, sulla progettazione degli interventi. Il ricorso al metodo dell’Accordo Quadro nello svolgimento delle procedure, adottato da Invitalia, consente di abbreviare i tempi tra progettazione e cantierizzazione, ha specificato. Rispetto all’ultimo aggiornamento, Il Comune ha continuato a monitorare i bandi nazionali, in ogni settore. Nell’ultima fase, sono stati candidati 88 progetti, per un ammontare di 270 milioni che si aggiungono ai 620 milioni ai quali il Comune si è candidato in precedenza.

PNRR

Mobilità digitale, metro e tram, ciclovie, acquisto nuovi bus, scuole, impianti sportivi, messa in sicurezza di alcune strade primarie (in generale il PNRR non finanzia la manutenzione stradale, per la quale bisogna attingere a fondi nazionali, ha spiegato Avolio),. È in dirittura d’arrivo la progettazione per la riqualificazione dell’Edilizia Residenziale Pubblica nei quartieri periferici, mentre per l’Albergo dei Poveri l’idea è quella di un concorso internazionale di idee cui si affiancherà un Accordo Quadro per la realizzazione dell’intervento.

Molte le domande e gli approfondimenti suggeriti dai commissari che hanno partecipato: Iris Savastano (Forza Italia), Rosario Palumbo (Cambiamo!), Anna Maria Maisto (Azzurri Noi Sud Napoli Viva), Alessandra Clemente (Misto), Carlo Migliaccio (Insieme per Napoli Mediterranea).



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*