GdF Napoli denunciato giovane in possesso di sciabola affilata da pirata

pagani

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha denunciato per “porto abusivo di armi” un 22enne di Napoli trovato in possesso di una sciabola da pirata affilata, lunga oltre 50 cm.

L’episodio singolare si è verificato durante la costante attività di controllo economico del territorio dei “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego Napoli.

Rione Traiano

A un posto di blocco nel rione Traiano, la pattuglia del Pronto Impiego della GdiF ha fermato un’autovettura, controllo poi approfondito per via del comportamento nervoso del giovane conducente.

Sotto il sedile lato conducente i finanzieri hanno trovato la sciabola perfettamente affilata, quindi atta a offendere gravemente, lunga oltre mezzo metro e con foggia tipica delle classiche armi da taglio dei pirati.


Non è ancora stato confermato se trattasi di originale d’epoca o di riproduzione, ma in entrambi i casi la lama affilata ne rende illegale il porto.

Pochi mesi fa, sempre la GdiF del Comando Provinciale Napoli aveva sequestrato a un giovane a Piazza Plebiscito una katana da samurai, anch’essa illegale poiché atta a offendere.

Si tratta di indicatori preoccupanti della escalation della predisposizione alla violenza dei giovani a Napoli città, oggetto di massima attenzione da parte del Prefetto di Napoli Claudio Palomba e del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica partenopeo.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*