Napoli, una città accogliente per le persone con disabilità

napoli

La Commissione Politiche sociali, presieduta da Massimo Cilenti, continua a lavorare sull’obiettivo di rendere veramente “accogliente” la città per le persone con disabilità. Oggi la commissione ha incontrato nuovamente i rappresentanti dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Napoli che, con il suo presidente, Mario Mirabile, ha ribadito la piena disponibilità a collaborare con l’amministrazione affinché, nei progetti che si mettono in campo, e anche in fase di collaudo delle opere, siano considerati i bisogni delle persone con disabilità che vivono, lavorano e si spostano in città. Con gli assessori alle Infrastrutture e Mobilità Edoardo Cosenza e all’Urbanistica Laura Lieto, la commissione ha oggi puntato l’attenzione su mobilità e trasporti.

 

Un annuncio molto atteso è venuto dall’assessore Cosenza

 

Domani riaprirà il sottopasso che collega la linea 2 e la linea 1 della metro, sotto piazza Cavour. Chiuso dall’inizio della pandemia, il sottopasso evita ben tre attraversamenti pedonali in superficie, ha precisato Mirabile. È dalle cose del quotidiano, ha precisato Laura Lieto, che deve prendere spunto l’iniziativa inclusiva delle diversità per rendere accessibile lo spazio pubblico alle persone che hanno difficoltà.Un’altra notizia importante è venuta dall’assessore Cosenza: nel PNRR, uno dei progetti riguarderà la riqualificazione dell’intera tratta ferroviaria della linea 2 della metro che potrà così garantire l’accessibilità a ciechi e ipovedenti secondo gli standard che sono già attivi nella nuova metropolitana.


Un grave ritardo va recuperato nella gestione della viabilità, ha detto il consigliere Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco): i cittadini devono essere sensibilizzati per migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità. Sono tante le iniziative che si possono realizzare, ha detto Iris Savastano (Forza Italia), ad esempio, per permettere la fruizione dell’arte e della cultura ai turisti ipovedenti, dando attuazione a quanto previsto dalla bozza di protocollo di intesa che si sta predisponendo con l’assessore alle Politiche sociali, Luca Trapanese.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*