A Pozzuoli Potere al Popolo sosterrà la candidatura a sindaco di Postiglione

pozzuoli

Alle prossime elezioni amministrative di Pozzuoli, Potere al Popolo sarà presente con il suo simbolo e una sua lista all’interno della coalizione “Possiamo!”. Insieme a “Pozzuoli Ora” e “Pozzuoli in Comune”, PaP ha lavorato alla costruzione di questa coalizione e alla candidatura a sindaco di Raffaele Postiglione. Inoltre, la coalizione conterà sull’appoggio della lista “Free Pozzuoli” che fa riferimento al movimento del sindaco Josi della Ragione.

Grande intesa

«Con Raffaele Postiglione e gli attivisti di “Pozzuoli Ora” e “Pozzuoli in Comune” c’è grande intesa. In questi anni, abbiamo portato avanti tante battaglie, come ad esempio l’opposizione alla Cabinovia e alla svendita del Rione Terra, contro gli interessi speculativi dei privati. Per questo, candidarci insieme alle prossime elezioni ci è sembrata una scelta naturale. Il nostro obiettivo è portare in consiglio comunale una componente che sia di rottura rispetto alla classe politica attuale.», spiega Andrea Ponticelli, referente di Potere al Popolo Pozzuoli. «A prescindere dalla giunta, che sia di centro destra o di centro sinistra, la governance delle città segue il modello neoliberista, cioè quello che dà priorità al profitto di pochi imprenditori, piuttosto che alle reali esigenze degli abitanti. Dobbiamo creare un’alternativa a questa visione e Potere al Popolo insieme a Postiglione sindaco è l’unica valida!», continua Ponticelli.

Temi principali

La lotta al lavoro nero, l’emergenza abitativa, l’ambiente e la questione di genere sono i temi principali che Potere al Popolo vuole portare al centro del dibattito politico cittadino. «Fino ad oggi, infatti, la politica cittadina si è mostrata totalmente distante dai reali bisogni dei cittadini e delle cittadine. Da quando abbiamo dato vita al gruppo di Potere al Popolo a Pozzuoli, invece, ci siamo concentrati soprattutto su quattro temi: lavoro, diritto all’abitare, ambiente e questioni di genere. Crediamo che siano questi gli ambiti su cui si debba incidere realmente per migliorare le condizioni di vita delle puteolane e dei puteolani: le nostre proposte partiranno da qui.», chiarisce Maria Concetta De Flammineis, attivista del gruppo di Pozzuoli.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*