Napoli, da Manfredi cittadinanza italiana a 19enne residente in campo rom

napoli




A ricevere la prima cittadinanza italiana conferita dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi è stata Sabrina Jovanovic, ragazza classe 2003 di origini serbe e residente al campo rom di via Cupa Perillo. Ad accompagnarla nella Sala giunta di Palazzo San Giacomo i familiari e Padre Eraldo Cacchione che segue la comunità rom di Scampia nel percorso di partecipazione al processo di trasformazione urbana e sociale dell’intera zona messo in campo da Comune, Città metropolitana, Municipalità e Prefettura.

Valore simbolico

“Con questa iniziativa dal forte valore simbolico di conferire la cittadinanza italiana ad una ragazza serba residente a Napoli, soprattutto in queste ore drammatiche a livello internazionale per la guerra scoppiata in Ucraina, la nostra città – spiega Manfredi – conferma di essere un luogo che favorisce concretamente integrazione ed accoglienza: sul fronte dell’inclusione sociale siamo e saremo sempre in prima linea”.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*