ULF-Napoli per le Liberta Fondamentali: pretendiamo dibattito e libertà di voto sui diritti fondamentali

napoli

Avvocati e Cittadini lunedì 21 febbraio 2022 depositeranno presso la Prefettura di Napoli un’istanza urgente con la quale chiedono fermamente che il Governo Italiano non ponga la questione di fiducia sulla legge di conversione del D.L. 1/2022 che introduce l’obbligo vaccinale generalizzato per gli over 50.
L’eventuale apposizione della questione di fiducia sull’approvazione del citato disegno di legge impedirebbe, da un lato, la presentazione di emendamenti necessari al fine di adeguare le misure adottate dal D.L. 1/2022 all’attuale situazione epidemiologica e sanitaria, dall’altro, il pieno dibatto parlamentare, da intendersi inclusivo della facoltà emendativa.

Fiducia inappropriata

L’apposizione della questione di fiducia al DdL 3434, secondo l’ULF, è palesemente inappropriata ed è un’evidente forzatura, in quanto legherebbe il destino del Governo ad una votazione inerente libertà fondamentali, da demandare piuttosto alla coscienza ed all’indipendenza dei singoli parlamentari. Trattasi, invero, di questioni attinenti la dignità della persona umana ed i diritti fondamentali dei cittadiniche non possono assolutamente essere oggetto di contesa politica, né ricondotte alla dicotomia maggioranza – minoranza.
Analoga iniziativa sarà intrapresa in altre 15 città d’Italia, mentre a Roma l’ULF chiederà ai deputati quel confronto ad oggi negato, ma raccomandato dal Consiglio d’Europa a tutela dei diritti umani.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*