Napoli, il consiglio approvati tutti gli atti all’ordine dei lavori

Dopo gli interventi su questioni urgenti, l’Aula ha esaminato e approvato le 28 delibere iscritte nell’ordine dei lavori della seduta odierna e un ordine del giorno. Il Consiglio tornerà a riunirsi domani, 29 dicembre, alle ore 11 (con l’appello previsto entro le ore 12.00).

Sull’ordine dei lavori Nino Simeone ha proposto una inversione nella discussione dei punti all’ordine del giorno, chiedendo di discutere prima la delibera 538 del 9 dicembre 2021. La proposta di inversione è stata approvata all’unanimità. L’assessore alle Infrastrutture, Edoardo Cosenza, ha quindi illustrato la deliberazione 538 del 9 dicembre 2021, relativa all’applicazione di una quota dell’avanzo vincolato di amministrazione per la liquidazione ai dipendenti delle prestazioni relative alla attività tecniche svolte nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria dell’arredo urbano nel Centro Storico di Napoli. Dopo l’intervento del presidente della commissione Infrastrutture, Nino Simeone, è intervenuto il consigliere Salvatore Guangi (Forza Italia). Messa in votazione, la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Maresca, Guangi, Lange, Clemente e Palumbo. L’assessore al Bilancio, Pier Paolo Baretta ha quindi illustrato la deliberazione 382 del 31 luglio 2021 di proposta al Consiglio relativa al riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio manifestatisi dal 1° novembre al 31 dicembre 2020. Molti i consiglieri intervenuti nel dibattito successivo. Catello Maresca (Gruppo Maresca) ha annunciato il voto contrario del suo gruppo per tutti i debiti fuori bilancio discussi nella seduta di oggi. Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde) ha annunciato il voto favorevole del suo gruppo su tutte le proposte di variazione di bilancio. Nella replica, l’assessore Baretta ha ribadito che i debiti fuori bilancio sono uno dei punti più controversi dell’Amministrazione comunale e ha colto l’occasione per assicurare che non si farà ricorso a operazioni di “maquillage contabile”.

Delibera

Messa in votazione, la delibera 382 è stata approvata a maggioranza con il voto contrario dei consiglieri Palumbo, Maresca, Bianca Maria D’Angelo, Longobardi e Lange, e l’astensione della consigliera Clemente. Il sindaco Manfredi ha quindi illustrato la delibera 489 del 18 novembre 2021, che propone una variazione al Bilancio di Previsione 2021/2023 per istituire capitoli di entrata e di spesa a sostegno della filiera dell’editoria libraria, con fondi finanziati dal Ministero per la Cultura. Nell’approvazione della Finanziaria in Parlamento c’è infatti un provvedimento per la città che il sindaco ha definito epocale; pertanto, ha chiesto alla presidente del Consiglio comunale e ai capigruppo di definire una data per una seduta consiliare monotematica per la discussione del provvedimento, così da raccogliere istanze e suggerimenti. Sullo stato delle biblioteche comunali, Manfredi ha specificato che soffrono della mancanza di personale, di strutture e di connessioni internet; presto verranno presentate proposte d’intervento per potenziare un così importante punto di contatto e di produzione culturale sui territori. Messa in votazione, la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Lange e Clemente. L’assessore Baretta ha quindi illustrato la delibera 512 del 26 novembre 2021 relativa all’affidamento dell’attività di riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali proprie del Comune, incluse quelle gestite dalle aziende partecipate, all’Agenzia delle Entrate, per la durata di un anno, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2022. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde), Salvatore Guangi (Forza Italia) e Nino Simeone (Napoli Libera). Messa in votazione, la delibera è stata approvata a maggioranza, con l’astensione di Clemente e Lange. La deliberazione 496 del 18 novembre 2021, relativa alla variazione di bilancio per procedere all’assunzione dei vincitori del concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato del personale non dirigenziale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione Europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, è stata illustrata dal sindaco Manfredi. Nel dibattito si sono registrati gli interventi dei consiglieri Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde) e Catello Maresca (Gruppo Maresca). La delibera è stata quindi approvata a maggioranza, con l’astensione dei consiglieri Clemente e Lange. L’assessore all’Ambiente, Paolo Mancuso, ha quindi illustrato la deliberazione 517 del 30 novembre 2021, relativa all’applicazione di una quota di avanzo vincolato, per l’importo complessivo di 442.741,60 euro, per l’offerta di servizi di mediazione territoriale per lo sviluppo della raccolta differenziata per la durata di dodici mesi. Nel dibattito successivo sono intervenuti il presidente della commissione Ambiente, Carlo Migliaccio, che ha ricordato il lavoro istruttorio svolto dalla commissione, e i consiglieri Alessandra Clemente (Misto), Rosario Palumbo (Cambiamo!), Toti Lange (Misto), Nino Simeone (Napoli Libera), Salvatore Guangi (Forza Italia), Massimo Cilenti (Napoli Libera), Luigi Carbone (Napoli Solidale Europa Verde) e Gennaro Rispoli (Napoli Libera). Per le dichiarazioni di voto sono intervenuti Alessandra Clemente (Misto), che ha annunciato voto contrario, così come Rosario Palumbo (Cambiamo!), Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde), che ha anticipato il voto favorevole del suo gruppo, Gennaro Acampora (Partito Democratico), anch’egli per preannunciare il sì alla delibera, Toti Lange (Misto), che ha annunciato voto contrario, e Luigi Carbone (Napoli Solidale Europa Verde), che si è detto favorevole all’atto. La delibera è stata poi approvata a maggioranza. Contrari Lange, Clemente, Palumbo, Bianca D’Angelo, Guangi e Maresca. Il Consiglio è quindi passato all’esame della deliberazione 518 del 30 novembre 2021, relativa all’utilizzo di una quota dell’avanzo vincolato di amministrazione, per l’importo complessivo di 1.199.448,33 euro, da destinare ad alcuni interventi del “Grande Progetto Centro Storico di Napoli – Valorizzazione del sito Unesco”, al fine di assicurare il rispetto della tempistica imposta dal finanziamento Por Campania FESR 2014/2020. La delibera è stata illustrata dall’assessora all’Urbanistica, Laura Lieto. L’atto è stato approvato a maggioranza, con l’astensione dei consiglieri Bianca D’Angelo, Palumbo, Guangi, Lange e Clemente. L’assessore al Verde, Vincenzo Santagada, ha quindi illustrato la deliberazione 519 del 30 Novembre 2021 di variazione di competenza e di cassa annualità 2021 per interventi di manutenzione ordinaria del patrimonio arboreo di alto fusto del Comune di Napoli. Nel dibattito sono intervenuti Fiorella Saggese, presidente della commissione Salute e Verde, che ha ringraziato l’assessore Santagada per lo spirito di collaborazione con la commissione, Gennaro Acampora (Partito Democratico), Rosario Palumbo (Cambiamo!), Salvatore Guangi (Forza Italia), Luigi Carbone (Napoli Solidale Europa Verde) e Alessandra Clemente (Misto). La delibera, con l’astensione di Lange e Clemente (Misto), è stata quindi approvata a maggioranza. È seguita la discussione della deliberazione 520 del 30 novembre 2021 di variazione al bilancio di previsione 2021-2023, annualità 2021, per l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione vincolato da destinare all’accordo mediante conciliazione tra il Comune di Napoli e la società Ice Snei S.p.A. per canoni, oneri e spese accessorie non corrisposti afferenti a immobili in fitto passivo siti in via Lazio, riconsegnati in ritardo alla proprietà, con prelevamento dal fondo di riserva di 41.875,00 euro. La delibera è stata illustrata dall’assessore al Bilancio, Pier Paolo Baretta. L’atto è stato approvato con l’astensione dei consiglieri Palumbo (Cambiamo!),

Bianca D’Angelo e Maresca (Gruppo Maresca), Guangi (Forza Italia), Clemente e Lange (Misto)

I lavori sono proseguiti con la deliberazione 521 del 30 novembre 2021 relativa alla variazione al bilancio di previsione 2021-2023 per l’adeguamento di previsioni di entrata e spesa corrente 2021 a intervenute esigenze gestionali, e per la modifica delle previsioni, di entrata e spesa, inerenti programmi e progetti, di parte corrente e di investimento, finanziati da trasferimenti a destinazione vincolata su richiesta istruttoria dei competenti Servizi comunali. Illustrato dall’assessore Baretta, l’atto è stato approvato con l’astensione dei consiglieri Palumbo (Cambiamo!), Bianca D’Angelo e Maresca (Gruppo Maresca), Guangi (Forza Italia), Clemente e Lange (Misto). Sempre a maggioranza, astenuti i consiglieri Lange e Clemente (Misto), è stata approvata la deliberazione 523 del 30 novembre 2021 di variazione di competenza e di cassa annualità 2021 per l’incremento del capitolo di spesa “Manutenzione ordinaria cimiteri cittadini”, relatore l’assessore Santagada. È stata quindi la volta della deliberazione 524 del 30 novembre 2021 di variazione al Bilancio di previsione 2021/2023, annualità 2021 e 2022, per l’utilizzo delle risorse della Regione Campania destinate al sostegno delle donne vittime di violenza e maltrattamenti, illustrata dall’assessora alle Pari Opportunità, Emanuela Ferrante. Sulla delibera sono intervenuti Gennaro Acampora e Maria Grazia Vitelli (Partito Democratico). La delibera è stata quindi approvata a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Lange (Misto) e Guangi (Forza Italia). Ancora a maggioranza, astenuti i consiglieri Clemente e Lange (Misto), il sì alla deliberazione 525 del 30 novembre 2021 sull’estromissione dal Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (P.A.V.I.) del complesso residenziale Pfer, sito in via della Bontà a Marianella, in seguito all’ammissione al finanziamento dei lavori di riqualificazione urbana e ambientale, nell’ambito del programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare (Pinqua), interventi confluiti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza. La votazione è avvenuta dopo la relazione dell’assessora Lieto e l’intervento dei consiglieri Guangi (Forza Italia), Andreozzi (Napoli Solidale Europa Verde) e Clemente (Misto). Illustrata all’Aula dalla vice sindaca Mia Filippone, la deliberazione 526 del 30 novembre 2021, relativa alla variazione del bilancio di previsione 2021/2023, annualità 2021, per la ridefinizione degli stanziamenti di spesa a copertura del contratto con la Napoli Servizi S.p.A., è stata approvata a maggioranza con l’astensione delle consigliere Clemente (Misto) e Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca). La deliberazione 522 del 30 novembre 2021 di variazione al bilancio di previsione 2021-2023 (annualità 2022 e 2023) per l’acquisizione delle risorse erogate dal Ministero dell’Interno a valere sul Fondo ex articolo 35 quater del decreto legge 113/2018 e finalizzate al potenziamento delle iniziative in materia di sicurezza urbana, è stata illustrata dal sindaco Manfredi.


Contratti a termine

Il primo cittadino ha spiegato che l’atto riguarda l’acquisizione di risorse a copertura dei contratti a termine dei vigili urbani, che rappresentano una risorsa indispensabile per la città. Il finanziamento ricevuto dal Governo centrale, ha detto, non consentiva di coprire tutto il costo degli stipendi per le dodici mensilità, e per questo i contratti erano in scadenza il 15 ottobre scorso; si è perciò provveduto a trovare uno stanziamento straordinario e a far riprendere il servizio da novembre fino a fine dicembre. Per l’anno nuovo la situazione sarà uguale, con risorse che non sono sufficienti per coprire il costo del servizio fino alla fine dell’anno con contratto a tempo pieno; per questo si è scelto di garantirlo con un iniziale part time obbligatorio. Grazie alla disponibilità della ministra Lamorgese, inoltre, l’Amministrazione ha ottenuto risorse aggiuntive con le quali si è deciso di scorrere completamente la graduatoria e consentire che ulteriori quattordici unità possano entrare in servizio. Non appena si reperiranno ulteriori risorse, si cercherà di prevedere progressivamente il tempo pieno. Sull’argomento sono intervenuti Catello Maresca (Gruppo Maresca), Gennaro Acampora (Partito Democratico), Walter Savarese (Manfredi Sindaco), Ciro Borrello (Movimento 5 Stelle), Alessandra Clemente (Misto), Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde) e Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco). Con una breve replica, il sindaco ha ricordato gli incontri con il Prefetto per un accordo integrato che copre anche il tema della videosorveglianza, in particolare nelle periferie; la proposta è che nelle aree in cui si fanno interventi di trasformazione urbana sia prevista anche la videosorveglianza, tema che sarà discusso con Lamorgese a gennaio, in occasione di una sua visita in città. L’assessore alla Polizia Locale, Antonio De Iesu, ha poi assicurato che la riorganizzazione della Polizia Locale è una priorità, visto che le 139 unità a tempo determinato e le 32 assunte con il “concorsone” difficilmente compenseranno gli ulteriori pensionamenti. La delibera è stata quindi approvata all’unanimità. La deliberazione 537 del 9 dicembre 2021, relativa alla variazione, con i poteri del Consiglio, del bilancio di previsione 2021/2023 – Esercizio 2021, per l’utilizzo di una quota dell’avanzo vincolato di amministrazione per l’importo complessivo di 296.007,60 euro, finalizzata all’utilizzo del fondo per le demolizioni di opere abusive disposte dalle Procure Napoletane e finanziati con mutui della Cassa depositi e prestiti è stata approvata all’unanimità dopo gli interventi dei consiglieri Catello Maresco (Gruppo Maresca), Salvatore Guangi (Forza Italia), Carlo Migliaccio (Napoli Libera) e Sergio D’Angelo (Napoli Solidale – Europa Verde). L’assessora Laura Lieto ha chiarito che i fondi si riferiscono a demolizioni già eseguite e ha sottolineato l’urgenza di insediare il prima possibile la Commissione Locale del Paesaggio, per smaltire le numerose pratiche di condono e realizzare nuovi introiti per il Comune. La deliberazione 539 del 9 dicembre 2021 di variazione al bilancio 2021/2023 per l’applicazione di quote di avanzo vincolato di amministrazione relativo agli esercizi 2017 e 2020 pari a 64.361,53 euro da destinare alla realizzazione di interventi imprenditoriali in aree di degrado urbano è stata approvata all’unanimità. L’assessora Marciani ha precisato che le somme sono state destinate agli interventi per la Casa della Socialità di Scampia. La deliberazione 531 del 9 dicembre 2021 di proposta al Consiglio di riconoscimento del debito fuori bilancio derivante dalla ordinazione di lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza di un muro di sostegno in Salita Cacciottoli è stata approvata a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Toti Lange (Misto) e Alessandra Clemente (Misto) e con voto contrario di Rosario Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca), Salvatore Guangi (Forza Italia) e Catello Maresca (Gruppo Maresca).

L’intervento, ha precisato l’assessore Vincenzo Santagada, riguarda la riqualificazione dell’area ex-Gasometro e la realizzazione di un parco pubblico

 

Dopo gli interventi di Catello Maresca (Gruppo Maresca), Gaetano Simeone (Napoli Libera) e Flavia Sorrentino (M5S), l’assessore Pier Paolo Baretta ha spiegato la volontà della Giunta di far emergere tutte le problematiche finanziarie del Comune, in modo da ricostruire una cultura del bilancio e garantire la massima trasparenza. La deliberazione 542 del 17 dicembre 2021, riguardante una variazione del Bilancio di previsione 2021/2023, annualità 2021, per applicazione di quota di avanzo vincolato di amministrazione relativo all’esercizio 2014 per la restituzione alla Regione Campania di un finanziamento POR Campania FSE 2007/2013 è stata votata a maggioranza con l’astensione di Toti Lange (Misto) e Alessandra Clemente (Misto). Sono somme – ha chiarito l’assessora Maria Filippone – che l’Amministrazione deve restituire alla Regione per effetto di una serie di ricorsi che hanno portato alla scadenza dei termini per la chiusura del progetto. Sul tema sono intervenuti i consiglieri Walter Savarese (Manfredi Sindaco), Maria Grazia Vitelli (PD), Salvatore Guangi (Forza Italia) e Sergio D’Angelo (Napoli Solidale – Europa Verde). La deliberazione 545 del 17 dicembre 2021 di proposta di variazione al Bilancio di Previsione 2021/2023, annualità 2021, per l’istituzione di un capitolo di entrata e di un capitolo di spesa per l’utilizzo dei fondi stanziati da Città Metropolitana di Napoli per la regolarizzazione di iniziative natalizie a Napoli è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Toti Lange (Misto), Alessandra Clemente (Misto), Rosario Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca) e Salvatore Guangi (Forza Italia). È un contributo – ha spiegato il sindaco Manfredi – della Città Metropolitana con cui il Comune di Napoli ha organizzato dieci iniziative natalizie. La deliberazione 547 del 17 dicembre 2021 di proposta al Consiglio Comunale per il riconoscimento e il finanziamento dei debiti fuori bilancio relativi a procedimenti del Servizio Pianificazione Urbanistica Attuativa manifestatisi nel periodo dal 1° settembre al 31 ottobre 2021 è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Toti Lange (Misto) e il voto contrario di Alessandra Clemente (Misto), Rosario Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca) e Salvatore Guangi (Forza Italia). I debiti, ha precisato l’assessora Lieto, riguardano tre attività di stima di terreni nel 2004, 2008 e 2012 che hanno interessato l’area detta del Raddoppio del Centro Direzionale. La deliberazione 550 del 17 dicembre 2021 di riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio manifestatisi dal 1° gennaio al 31 agosto 2021 è stata approvata – dopo un intervento esplicativo dell’assessore Baretta – con 22 voti favorevoli, 3 contrari (Palumbo, Bianca Maria D’Angelo e Guangi) e due astensioni (Lange e Clemente). La deliberazione 557 del 17 dicembre di riconoscimento del debito fuori bilancio derivante dal ricovero e mantenimento di cani randagi in strutture convenzionate è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Lange (Misto), Clemente (Misto), Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca) e Guangi (Forza Italia). Il sindaco Manfredi ha precisato che tali debiti riguardano l’allocazione di cani randagi presso associazioni il cui contratto con l’Amministrazione è scaduto. Sono intervenuti nella discussione i consiglieri Saggese (M5S) e Palumbo (Cambiamo!). La deliberazione 564 del 21 dicembre 2021 di variazione del bilancio di previsione 2021/2023, annualità 2021, per l’iscrizione del contributo stanziato a favore dei Comuni capoluogo di città metropolitane con disavanzo pro capite 2020 superiore a 700 euro è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Lange (Misto), Clemente (Misto), Palumbo (Cambiamo!) e Guangi (Forza Italia) e il voto contrario di Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca).

L’assessore Baretta ha chiarito che il contributo, pari a 85 milioni di euro, sarà destinato nel bilancio 2021 alla copertura del disavanzo

La deliberazione 530 del 9 dicembre 2021 per il riconoscimento e il finanziamento dei debiti fuori bilancio relativi a procedimenti del Servizio Sicurezza Abitativa manifestatisi nel periodo dal 1° gennaio al 31 ottobre 2021 è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Lange (Misto) e Clemente (Misto) e il voto contrario di Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca) e Guangi (Forza Italia). Sono debiti necessari – ha precisato il sindaco – al contenzioso in corso con un condominio sito all’interno della Galleria Umberto I per la copertura dei costi dei ponteggi. La deliberazione 548 del 17 dicembre 2021 di riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio manifestatisi nel periodo dal 1° gennaio al 31 ottobre 2021 e scaturenti da istanze di rimborso formulate dal Consorzio Napoli 10 in liquidazione e dalla società La Meridionale srl in liquidazione per esborsi effettuati a titolo di indennità varie relative a procedimenti avviati a seguito di concessione traslativa ex lege 219/81 è stata approvata a maggioranza con il voto contrario di Lange (Misto), Clemente (Misto), Palumbo (Cambiamo!), Bianca Maria D’Angelo (Gruppo Maresca) e Guangi (Forza Italia). Tali debiti serviranno – ha spiegato l’assessore Baretta – a coprire le richieste di rimborso per complessivi 291.763,15 euro del Consorzio Napoli 10 e La Meridionale srl per interventi urbanistici conseguenti al sisma del 1980. Dopo la relazione dell’assessora Teresa Armato sulla delibera n. 573 del 21/12/2021 di proposta al Consiglio dell’atto di indirizzo sulla continuità delle misure temporanee a sostegno delle attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, in Aula sono intervenuti: la consigliera Alessandra Clemente (Misto), che ha annunciato il proprio voto favorevole, la consigliera Maria Grazia Vitelli (PD), i consiglieri Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco), Luigi Carbone (Napoli Solidale Europa Verde), Flavia Sorrentino (Movimento 5 Stelle), Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde), Nino Simeone (Napoli Libera), Gennaro Acampora (Partito Democratico), che ha proposto una breve sospensione della seduta per costruire un parere unanime della maggioranza sulla delibera. Contro la proposta di sospensione si sono espressi Salvatore Guangi (Forza Italia), per richiedere il rinvio dell’atto in commissione, Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco), che ha ritenuto inutile una sospensione, e Fulvio Fucito, per proporre una convocazione ad horas della commissione competente. La proposta di sospensione dei lavori è stata approvata a maggioranza. Alla ripresa dei lavori, presenti 24 consiglieri, è intervenuto il sindaco Gaetano Manfredi che ha ricordato come il tema dell’occupazione e dell’uso dello spazio pubblico sia un tema molto importante che risponde ad esigenze diverse. È di questa complessità, ha detto Manfredi, che bisogna occuparsi, contemperando le esigenze di tutela del centro storico e della tranquillità dei cittadini con quella di tutela delle attività produttive che, in molti territori, hanno garantito il recupero della vivibilità degli spazi pubblici. Per questo, oggi che lo stato di emergenza è stato prorogato per altri tre mesi, la proroga della delibera è quasi un atto dovuto. Questi mesi saranno perciò utilizzati per trovare una soluzione condivisa di gestione degli spazi pubblici, un lavoro che sarà fatto insieme alla commissione competente.

 

Nel frattempo vi è la necessità che tutto quello che si deciderà oggi sia rispettato in modo rigoroso, ha concluso il Sindaco

 

L’assessora Teresa Armato ha assicurato che i mesi a venire saranno impiegati a definire regole chiare, non contro ma a favore di tutti gli interessi coinvolti, e saranno individuati i fondi per consentire il prosieguo dei lavori della commissione che ha lavorato alla definizione delle regole in vigore per la zona Unesco. Dopo gli interventi dei consiglieri Lange e Gennaro Esposito, la delibera 573 è stata approvata a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Guangi e Palumbo. L’assessore Luca Trapanese ha poi relazionato sulla delibera n. 559 del 17/12/2021 riguardante il Fondo Nazionale per le non autosufficienze, annualità 2020, per l’erogazione degli assegni di cura e la proposta al Consiglio per l’iscrizione dei relativi stanziamenti nelle annualità 2021 e 2022 del bilancio 2021-2023. Dopo l’intervento del consigliere Massimo Cilenti, presidente della commissione competente, e del consigliere Guangi, la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Clemente e Lange. Il Consiglio ha quindi discusso dell’ordine del giorno, con primo firmatario il consigliere Migliaccio, presentato in Aula dal consigliere Sergio D’Angelo, per la promozione di una collaborazione istituzionale con ANCI Campania per attivare con il sistema degli Enti Locali l’approfondimento tematico sugli gli indirizzi normativi a tutela delle prerogative degli Enti Locali per l’organizzazione e gestione di tutti i servizi pubblici. Intervenuto nel merito, il sindaco Manfredi ha sottolineato l’importanza del tema ed espresso il parere favorevole dell’Amministrazione. L’ordine del giorno è stato quindi approvato all’unanimità. Esaurito l’ordine dei lavori odierno, la presidente Amato ha sciolto la seduta.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*