Napoli, 3 delibere approvate dal consiglio comunale

napoli

Dopo il rinvio, su richiesta dell’assessore al Bilancio Baretta, del secondo punto all’ordine dei lavori (la delibera n. 382 del 31.07.2021 di proposta al Consiglio sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio manifestatisi dal 1° novembre al 31 dicembre 2021), la vicesindaca e assessora all’Istruzione Mia Filippone ha illustrato la delibera n. 471 del 07.10:2021 adottata dalla Giunta con i poteri del Consiglio. La delibera riguarda l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione vincolato di € 78.845,44 provenienti da esercizi precedenti per garantire la realizzazione di interventi urgenti di manutenzione straordinaria e di adeguamento funzionale in alcune aree delle Scuole Bracco di Via Tevere nella Municipalità 9, Savio Alfieri nella Municipalità 7, di altre Scuole ricadenti negli ambiti Municipali. La delibera, dopo l’intervento del consigliere Guangi (Forza Italia) che ha annunciato voto contrario, è stata approvata a maggioranza con 26 voti favorevoli e 5 contrari.

Delibera

Votata per appello nominale e approvata all’unanimità anche la successiva delibera, n. 472 del 07.10:2021, sempre adottata dalla Giunta con i poteri del Consiglio, illustrata dall’assessora Filippone. La delibera proponeva la variazione del Bilancio 2021/2023 per garantire ulteriori risorse per le cedole librarie per gli studenti meno abbienti, Nel dibattito la consigliera Iris Savastano (Forza Italia) aveva annunciato il voto favorevole delle opposizioni, e il consigliere Massimo Cilenti aveva invitato a tener conto dei più moderni strumenti di studio.

La delibera 481 dell’8.11.2021, per lavori di somma urgenza per la riapertura al traffico della galleria delle Quattro Giornate, è stata illustrata dall’assessore: Eduardo Cosenza: chiusa il 20 ottobre per decisione dei Vigili del Fuoco, la Galleria ha visto lavori di somma urgenza di importo pari a 382 mila euro. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Nino Simeone (Napoli Libera), Gennaro Acampora (PD), Catello Maresca (Gruppo Maresca), Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco). Dopo la replica dell’assessore Cosenza, la delibera è stata approvata all’unanimità con 31 sì.

Ordine del giorno

Il consigliere Rosario Andreozzi (Napoli Solidale Europa Verde) ha quindi illustrato l’ordine del giorno da lui sottoscritto insieme al consigliere Sergio D’Angelo dello stesso gruppo, di sostegno al Disegno di Legge Zan per la tutela dei diritti delle persone LGBTQIA+. Dopo l’intervento del consigliere Catello Maresca, che ha sottolineato che il documento rappresenta un’ingerenza nel lavoro in corso al Senato, è intervenuta l’assessora alle Pari Opportunità Emanuela Ferrante che ha espresso parere favorevole all’ordine del giorno e ricordato che la “casa rifugio” per persone LGBTQIA+ vittime di violenza è stata aperta nel gennaio scorso. L’assessora ha anche auspicato che a questa se ne affianchi un’altra. L’ordine del giorno è stato approvato quindi a maggioranza con l’astensione del gruppo Maresca.


È stato infine votato un ordine del giorno sull’Ippodromo di Agnano, presentato dal consigliere Salvatore Lange e sottoscritto da tutti i gruppi consiliari. L’assessora Ferrante ha precisato alcuni punti, spiegando che in sede di tavolo tecnico sono stati svolti diversi incontri sulla proposta di proroga dell’Amministrazione. Dopo l’intervento del consigliere Rosario Palumbo (Cambiamo!), il documento è stato approvato all’unanimità.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*