Potere al Popolo: “Il pacco per Napoli è servito”

fico

Venerdì 12 novembre si insedierà il nuovo consiglio comunale a trazione PD e M5s. Come ogni “primo giorno”, il neo sindaco #GaetanoManfredi illustrerà insieme alla sua squadra le linee programmatiche del suo mandato.
Ma il suo sarà un inizio in salita e carico di imbarazzi: dovrà ammettere in sede ufficiale, e non più sui giornali, che non esiste nessun “Patto per Napoli”, come millantato in campagna elettorale.
Nella legge di bilancio, infatti, non ci sono capitoli di spesa di aiuto per la nostra città, così come non esiste nessun disegno di legge ad hoc salva Napoli .

Bugia

Così, è venuta subito a galla la bugia che ha spinto l’ex rettore a candidarsi alla carica di primo cittadino, e che aveva convinto i cittadini a votarlo: “Il patto per Napoli”, un accordo per un alleggerimento del debito del comune e fondi per assumere personale, NON ESISTE!
Che lo scenario sia complicato lo ha ammesso lo stesso sindaco Gaetano Manfredi in varie interviste: “Napoli non può essere tradita dalla politica: ho chiesto a Draghi un intervento in finanziaria, altrimenti la nostra esperienza al comune è già al capolinea”.
Insomma, appena arrivato, il nuovo primo cittadino sarebbe già pronto a dimettersi.
Eppure, le forze di governo sono le stesse che compongono la maggioranza cittadina.
Il neo sindaco invece di giocare allo scaricabarile istituzionale, tipico giochino autoassolutorio delle forze politiche nemiche dei cittadini, dovrebbe compiere un gesto di buon senso: #DIMETTERSI davvero e scusarsi per le bugie raccontate in campagna elettorale che avevano come uno scopo mettere le mani sulla città!



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*