Larenzano, PaP: “Come si può pensare di governare una città piena di problemi con degli assessori part time?”

napoli

Emanuela Ferrante neo assessore allo sport e alle pari opportunità:
“solo con lo stipendio di assessore (più di 2.500 euro netti al mese) avrei difficoltà ad arrivare a fine mese”
Questa dichiarazione è un insulto alle napoletane e ai napoletani che quotidianamente fanno fatica ad andare avanti.
Nella nostra città, infatti, il 9,7% delle famiglie si trova in povertà assoluta (dato più alto d’Italia), il 32,3% dei minori vive in povertà relativa e in Campania il 49,7% della popolazione è a rischio esclusione sociale. Con la pandemia le richieste di reddito di cittadinanza sono aumentare a Napoli del 50% e altrettanto quelle di sostegno alimentare presso le associazioni di volontariato.

Soglia povertà

Secondo gli indicatori Istat per una famiglia come quella dell’assessore Ferrante composta da un solo genitore e un figlio residenti al Meridione la soglia di povertà è 911,14 euro netti al mese.
In pratica con un reddito che è quasi 3 volte quello calcolato per non essere considerati poveri l’assessore sostiene di non riuscire a far quadrare i conti.
Altri sono stati più onesti dicendo che non gli conveniva fare l’assessore e hanno declinato la proposta di Manfredi.
Invece questa accattona in quota M5S ha deciso di assumere comunque l’incarico senza mettersi in aspettativa non retribuita dal suo incarico di dirigente dell’ Agenzia delle Entrate.
Morale della favola Emanuela Ferrante, come spiega nell’intervista, la mattina va a lavorare a Caserta si fa le sue 7 ore e poi nei ritagli di tempo fa l’assessore percependo comunque parte dell’indennità.
Scelta condivisa a quanto pare anche da altri in giunta come Laura Lieto, Edoardo Cosenza e Vincenzo Santagada. Tutti docenti universitari che non hanno intenzione di rinunciare alle loro alte retribuzioni.
Ma come si può pensare di governare una città difficile e piena di problemi come Napoli con degli assessori part time?



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*