De Magistris: “Diario, racconto n. 5”

Nei dieci anni di governo della città, nonostante le condizioni finanziarie disastrose con cui abbiamo ereditato il Comune di Napoli, nonostante i tagli economici e i provvedimenti normativi dei governi nazionali, nonostante difficoltà ed ostacoli di ogni tipo, non abbiamo privatizzato un servizio pubblico, non abbiamo licenziato ed anzi abbiamo anche assunto.
•Per l’acqua abbiamo realizzato un’azienda speciale pubblica, unico esempio italiano.
•Per i rifiuti abbiamo una società 100% pubblica, nella quale abbiamo effettuato stabilizzazioni e assunzioni.
•Anche il trasporto appartiene ad una società 100% pubblica, e abbiamo evitato il suo fallimento con assunzione di personale.

Messe in sicurezza

Le aziende, come anche le partecipate, sono state messe in sicurezza, sono solide grazie alle nostre stabilizzazioni ed assunzioni.
Abbiamo internalizzato la gestione del patrimonio comunale prima affidata ad un soggetto esterno all’ente.
Abbiamo dimostrato che si può puntare sul pubblico in maniera onesta e trasparente, eliminando sprechi, nonostante non avessimo quel denaro necessario per migliorare ulteriormente i servizi.
#Napoli è l’unica città in Italia ad avere la gestione pubblica di tutti i servizi, garantendo anche serenità a migliaia di lavoratori.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*