Clemente: “Esprimo con forza solidarietà al lavoratore dell’Anm Napoli”

Esprimo con forza solidarietà a questo lavoratore dell’Anm Napoli, una persona perbene, la cui attività è stata interrotta da due uomini e da una donna, che, con una bimba in braccio, hanno iniziato ad insultarlo e minacciarlo.

Perchè?

Perchè circolava nel verso giusto, contrariamente a quei tre incivili di cui sopra, che non solo percorrevano la strada contromano, ma pretendevano la precedenza. Siamo stanchi della prepotenza di chi non solo pretende di non rispettare le regole, ma anche di non essere disturbato mentre le infrange.
Mi auguro che paghino per aver interrotto il servizio pubblico e per aver minacciato ed insultato un lavoratore.
Ma soprattutto mi auguro che certa gente capisca che fa delle pessime figure e che non c’è gloria o vanità per un’azione tanto meschina.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*