Clemente: “Gli anni passano, le storie si ripetono ed a volte gli autori peccano di originalità, oltre che di crudeltà”

clemente

Era Cimmino ieri, al vomero arenella quando doveva essere ucciso per strada e una giovane madre moriva. Mia madre, Silvia Ruotolo. Sono i Cimmino oggi, dietro gli affari sporchi di affaristi e amministratori senza scrupoli. Sono 40 in totale gli arrestati. La giustizia farà il suo corso, intanto ringrazio gli investigatori e la magistratura per il loro lavoro.
Lotto da piccola con questo dolore e lotto oggi con il mio impegno affinché le nuove generazioni diano una svolta a certe storie, che le portino verso un lieto fine condiviso e non verso la morte, loro o di qualche innocente, o la galera.

Diego ti avevo creduto

Ti avevo creduto quando nei giardinetti di via Ruoppolo, entrambi alle medie, prendesti le mie parti perché una pallonata mi era andata a finire in faccia. Ed invece che fine da quattro soldi anche tu hai fatto, arrestato, tu che la mamma, a differenza mia, la continuavi ad abbracciare a casa!
Mi auguro un nuovo capitolo della storia di questa città e pure della tua Diego, che oggi sei uomo e sei l’eredità crimianle di tuo padre senza spezzarla.
Ma questa non può essere opera di pochi, ma il lavoro collettivo di più mani, di più cervelli e di più cuori. Deve essere il volere che diventa potere.

Possiamo essere gli autori della rinascita o i cronisti della fine

E voi, che volete la bella vita rendendo impossibile quella degli altri, potete diventare i protagonisti della vostra storia o figuranti di passaggio, gente da un colpo (in fronte) e via; gente che passa e te la scordi.
Potete diventare il nome che i vostri figli leggeranno sul libro a scuola e smettere di essere la gomma da masticare sotto il banco. Perchè non importa il vostro cognome o il vostro ruolo nella “banda”, nè quanti soldi fate o quanto potere credere di avere.
Siete usa e getta, la vita, di camorra, vi mastica e poi vi sputa.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*