Clemente: “Da sindaca sicuramente darò un grande bacio a De Luca e inizieremo a collaborare in un modo propositivo e costruttivo”

de luca

“Da sindaca sicuramente darò un grande bacio a De Luca e inizieremo a collaborare in un modo propositivo e costruttivo“. Lo spiega all’agenzia Dire la candidata sindaca di Napoli Alessandra Clemente.

“Sono sicuramente la candidata donna più giovane, che si è candidata – ricorda – con le proprie forze e non con quelle dei partiti nazionali, non un nome calato dall’alto o imposto dalle stanze di palazzo. Ho però una grande esperienza, sono stata assessore per otto anni e rivendico la mia conoscenza della macchina amministrativa“. “Da sindaca – assicura l’ex assessora della giunta de Magistris – sarò sicuramente il più grande elemento di garanzia che il fare sarà molto più delle parole e non ci saranno conflitti, richiamerò sempre tutti a dover lavorare per un unico progetto. Quindi, tutti, ministri, governatori e presidenti del Consiglio dovranno fare credibilmente delle cose per la città per superare le troppe opportunità in meno che i cittadini campani hanno su temi come lavoro, salute, trasporto pubblico. Non solo sarò una garante dell’assenza di conflitti, ma soprattutto una donna che si impegnerà per essere concreta e portare alle napoletane e ai napoletani quanti più risultati possibili per migliorare la qualità della vita”.

“TURISMO MINISTRI COME CON VALENTE E POI LEI PERSE“

A una domanda della Dire sugli appuntamenti di oggi e domani che vedranno gli aspiranti primi cittadini impegnati negli eventi di chiusura della campagna elettorale, la candidata ha risposto: “Ricordo il turismo elettorale dei ministri che cinque anni fa sostenevano la candidata del Pd Valeria Valente che neanche arrivò al ballottaggio e poi non è stata neanche consigliera comunale, ritornando a Roma da senatrice. Queste presenze dei ministri infastidiscono l’elettorato che premia invece chi, come me, sceglie come sponsor le napoletane e i napoletani”.

Clemente chiude questa sera con un appuntamento in piazza del Gesù, alle 21, con artisti, candidati, personalità del mondo della cultura e dell’impegno sociale. Il candidato di centrosinistra e M5s Gaetano Manfredi sarà invece all’Arenile di Bagnoli, mentre domani parteciperà ad iniziative elettorali al fianco del ministro del Lavoro Andrea Orlando e del presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte. Clemente assicura che il cambiamento sarà anche il tratto distintivo della squadra di governo che si propone di scegliere dopo le elezioni.


Patto generazionale

“Penso – spiega – a un patto generazionale: una competenza giovane è sicuramente il tratto vincente della nostra campagna elettorale che però si è saputa anche fondere benissimo a persone con maggiore esperienza”. L’assessora uscente critica chi ha deciso di abbandonare il percorso costruito dal sindaco Luigi de Magistris e candidarsi nello schieramento di Manfredi: “Sicuramente – dice – sono tanti i compagni di viaggio che sono stati in giunta e ora si candidano con Manfredi. Penso a settori come le pari opportunità, l’ambiente e lo sport che vedranno sicuramente nuove figure e sono anche contenta perché su questi fronti potremo fare di più rispetto a quanto fatto in questi anni”. La sua critica più forte è rivolta all’ex assessore Raffaele Del Giudice, ora candidato nella lista Napoli Libera. “Nel settore dell’ambiente – avverte – la mia prima sfida sarà quella realizzare gli impianti di compostaggio che ancora non sono stati fatti. Gli inceneritori? Questa è un’idea del passato, dobbiamo puntare sul compostaggio e sul ciclo dei rifiuti zero”.

Fonte: agenzia dire


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*