De Magistris: “Abbiamo inaugurato la stazione Duomo della metro linea 1”

duomo

Stamattina abbiamo inaugurato la stazione Duomo della metro linea 1, uno snodo importante per i cittadini e per i turisti. Una grande struttura articolata su ben quattro livelli, che ha richiesto più tempo del previsto perché gli scavi hanno portato alla luce un’area monumentale romana di eccezionale valore archeologico, col tempio dei Giochi Isolimpici che si tennero a Napoli nel I secolo d.C. in onore dell’imperatore Augusto, e che sarà visibile dalla stazione. Per qualche giorno la fermata funzionerà solo di pomeriggio, poi da fine agosto andrà a pieno regime.

Abbiamo fatto in questi anni ogni sforzo possibile per rafforzare il trasporto pubblico in città

Abbiamo aperto le stazioni di Toledo, Garibaldi, Municipio e Scampia della linea 1, avviando il progetto per il completamento dell’anello (di recente è stata scavata la galleria Capodichino-Poggioreale). Abbiamo comprato nuovi treni per aumentare le frequenze delle corse, e ben presto si vedranno i risultati. Abbiamo prolungato la metro linea 2 da Gianturco a San Giovanni a Teduccio, acquistato tanti autobus nuovi di ultima generazione, ripristinato la filovia e i tram con mezzi nuovi, aperto parcheggi d’interscambio al Frullone e a Bagnoli. Stiamo installando in città le colonnine per la ricarica delle auto elettriche, per guardare a un futuro ecologico e sostenibile. Se pensiamo a cos’era il trasporto pubblico cittadino dieci anni fa, possiamo dire in tutta onestà che sono stati fatti grandi passi in avanti. E molto resta ancora da fare.

Certo, con più risorse si potrebbero avere risultati maggiori

Questo sarà un tema cruciale nei prossimi anni, non solo a Napoli ma in tutto il Paese. I comuni hanno oggi sempre meno soldi e perciò hanno sempre più difficoltà a erogare servizi ai cittadini. È un fatto che riguarda tutti, Napoli come Roma, come Torino, come Palermo, anche se di norma i governi sono meno generosi col Sud.
Con le nostre risorse noi abbiamo fatto il massimo. Oggi ci godiamo questa nuova, bellissima stazione, che presto sarà ricoperta da una luminosa cupola di vetro. Per il futuro restiamo vigili e ribelliamoci ogni volta che qualcuno prova a tagliare risorse al servizio pubblico, specialmente al nostro amato Sud.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*