Carotenuto e la lettera aperta a De Luca

dpcm

Al Sig. Presidente della Regione Campania
On. Vincenzo De Luca
Oggetto: richiesta notizie (L. 241/90 e smi)
Egr. Presidente De Luca,
con la presente Le formulo 10 domande sulle vicende sanitarie della Campania, rapportate alle vaccinazioni di massa alle quali stiamo assistendo.
Spero che la S.V. si renda disponibile a voler chiarire tutti i dubbi espressi, per il solo ed esclusivo vantaggio dei cittadini della Campania.
La riduzione delle distanze tra i cittadini e gli amministratori pubblici passa anche e soprattutto per la trasparenza, un prerequisito necessario (allo stato manchevole) per un ritorno alla politica come spirito di servizio (e sacrificio).
1. Se l’hub vaccinale di Capodichino (hangar proprietà Atitech) ha un costo per la collettività regionale;
2. Se corrisponde al vero che i dipendenti pubblici impiegati guadagnano 40 euro l’ora per l’organizzazione vaccinale;
3. Se risulta a verità che i dipendenti pubblici impiegati nell’hub di Capodichino vengono sottratti ai loro compiti d’istituto nei presìdi sanitari di appartenenza (ospedali, aziende sanitarie, etc.);
4. Se questa rappresentazione plateale delle vaccinazioni di massa (ammassate?) risponda più ad un criterio di visibilità messo in evidenza dai mezzi di comunicazione di massa, piuttosto che ad un metodo organizzativo efficace ed efficiente, oltre che ad una modalità effettivamente funzionante;
5. Se si ritiene che questo sistema di massa non metta definitivamente in discussione i medici di base e l’intero sistema della medicina territoriale;

Mancanza vaccini

6. Se i medici di base resisi disponibili a vaccinare i loro pazienti sono in difficoltà per mancanza di vaccini;
7. Se è vero che il costo organizzativo delle vaccinazioni di massa (ammassate?) sia di gran lunga superiore rispetto a potenziali presìdi vaccinali da allocare presso gli studi dei medici del Servizio Sanitario Regionale e le farmacie territoriali;
8. Perché non esiste e non si pensa a nessuna forma di collegamento tra i medici di base e i grandi punti vaccinali;
9. Se si ritiene che l’anamnesi da rendere in autocertificazione per iscriversi sulla piattaforma vaccinale regionale sia molto meno veritiera rispetto a quella posseduta dai medici di base per la conoscenza, in taluni casi di decenni, dei loro pazienti;
10. Se ritiene di rendere pubblici i costi per le vaccinazioni di massa (ammassate?) in Campania.
Si attende fiduciosi una Sua risposta.
Distinti saluti.
Dott. Raffaele Carotenuto
ex Consigliere Comunale della Città di Napoli


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*