Clemente: “Andiamo avanti con impegno e programmazione, per restituire ai cittadini la bellezza della nostra città”

mare

Questa mattina si è operato per la rimozione di un murales celebrativo realizzato su un palazzo in via Ferrante Imparato, tra San Giovanni a Teduccio e Zona industriale, che ritraeva un ragazzo la cui vicenda è riconducibile alla criminalità organizzata.
Le operazioni si sono svolte con il supporto della Polizia Locale di Napoli, della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, fondamentale per la tutela degli operatori.
Proprio oggi infatti, durante i lavori di copertura dell’effigie, i familiari del soggetto ritratto si sono opposti creando un po’ di problemi all’operazione.

Le forze dell’ordine quindi sono prontamente intervenuti sui disturbatoti

Questo è un impegno che, ormai da settimane, abbiamo preso nel Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica con il Prefetto di Napoli, i vertici territoriali delle Forze dell’Ordine, la Procura della Repubblica e la Procura Generale, che il Comune di Napoli sta mantenendo con un lavoro costante, organizzato su tutto il territorio napoletano.
Andiamo avanti con impegno e programmazione, per restituire ai cittadini la bellezza della nostra città e per liberarla da quei simboli di omertà e mitizzazione.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*