Granato (PaP) e Gianni Simioli, a La Radiazza su Radio Marte rispondono a Falasca

granato

La sofferenza di ampi settori del lavoro autonomo, costretti a lunghi periodi di chiusura e spesso a una notevole riduzione di fatturato, si allarga di settimana in settimana. E si affianca a quella delle centinaia di migliaia di persone che il lavoro l’hanno perso e di chi è tutt’ora in cassa integrazione, subendo spesso ritardi estremi nei pagamenti.

Piercamillo Falasca, consigliere della Ministra per il Sud Mara Carfagna, ha lanciato su twitter la proposta di tassare una tantum del 5%-10% i lavoratori dipendenti, definendola “sensata e patriottica”. Falasca, intervenuto dai microfoni de La Radiazza, ha specificato che si tratta di una esternazione a titolo personale e che certamente non si può considerare un tweet una proposta compiuta.

Non può essere questa la soluzione a un problema assolutamente reale – così ribattono il coordinatore di Potere al Popolo!, Giuliano Granato, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli, che aggiungono:

“Patriottico sarebbe far pagare di più chi più ha, chi magari si è arricchito anche in tempi di pandemia, chi le tasse non le paga o le grandi imprese che trasferiscono sedi legali e fiscali all’estero evitando così di pagare imposte in Italia”.


E Granato ha proseguito

“Mentre USA, Spagna, Argentina approvano o dibattono di una tassa patrimoniale, mentre addirittura il Fondo Monetario Internazionale consiglia di far pagare un contributo temporaneo ai redditi più alti, qui si continua a voler mettere le mani nelle tasche di chi ha sempre pagato e mai una volta che a pagare siano i più ricchi”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*