Clemente: “vorrei ricordare un Padre assai speciale, Don Peppe Diana”

don peppe diana

Oggi è fa stesta del papà ed io vorrei ricordare un “Padre” assai speciale: Don Peppe Diana.
Padre e pastore del suo gregge, padre ed autore di “Per amore del mio popolo non tacerò”, padre e seme di Libera (che nacque dopo il suo barbaro assassinio) e dell’antimafia in rete.

Ucciso mentre si accingeva a celebrare la messa

Don Peppe Diana è stato ucciso il 19 marzo del 1994, il giorno del suo onomastico, mentre si accingeva a dire la messa nella sua chiesa. Chi gli ha sparato credeva di eliminarlo, ma ha fallito, perchè a distanza di tanti anni Don Peppe vive ancora, anche se è morto.
E poi “se il seme non muore e non va sotto terra non porta frutto, se muore invece, porta molti frutto”.
Don Peppe Diana è un seme, noi siamo il suo frutto.
Doppi auguri Padre Peppe.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*