PaP, solidarietà ai sindacalisti licenziati dalla Multicedi di Pastorano

pastorano

A più di due mesi dall’inizio della mobilitazione dei lavortori della Multicedi di Pastorano (CE) per contrastare l’eventuale esternalizzaizone del personale, l’azienda, leader nel settore della distribuzione organizzata e proprietaria dei marchi Decò e Adhoc , prima sospende e poi licenzia i sindacalisti protagonisti delle lotta.
Le argomentazioni sono pretestuose e si basano su un presunto danno di immagine subìto a causa di alcuni commenti su Facebook.

Si tratta di un provvedimento fortemente punitivo, che assume tutti i connotati della condotta anti-sindacale e con il quale si vanno a colpire i diritti e la democrazia sul luogo di lavoro, in triste continuità con quanto finora avvenuto.

Provvedimenti inaccettabili

Come Potere al Popolo, riteniamo inaccettabili tali provvedimenti che, a nostro avviso, hanno come unico obiettivo quello di fiaccare e piegare lo spirito dei lavoratori in lotta, attaccando e punendo con il licenziamento quei lavoratori che si sono posti alla testa della lotta con coraggio e determinazione.
Dopo mesi di scioperi e trattative estenuanti, dall’ azienda arriva in tutta la sua arroganza padronale un messaggio chiaro : se provi a lottare ti licenzio. Ma a questo ricatto i lavoratori non CI STANNO.

Esprimiamo quindi la nostra totale solidarità e vicinanza ai lavoratori iscritti all’ UNIONE SINDACALE DI BASE vittime di questo infame e ingiustificato licenziamento, a tutti i lavoratori di Multicedi e delle cooperative collegate nella battaglia per la rivendicazione di più dignitose condizioni di lavoro e contro l’esternalizzazione del personale.


Fiamma della solidarietà

E quando la notte si fa più buia arriva il momento di alimentare la fiamma della solidarietà.
I lavoratori e le loro famiglie non sono soli e non permetteremo che questo scempio prosegua.

Per questo chiediamo che l’azienda revochi immediatamente i licenziamenti e invitiamo la comunità tutta, le associazioni, le amministrazioni locali a dare la massima solidarietà a questi lavoratori che, in un momento così difficile per tutti e tutte, ci stanno dando una grande lezione di dignità.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*