Capua, M5S: “Durante il consiglio di oggi si sono scoperti gli altarini”

capua

Premesso che anche oggi, in coerenza col Bilancio Previsionale, abbiamo votato contro l’Assestamento Generale di Bilancio e Salvaguardia degli Equilibri per l’esercizio 2020, grazie ad alcune affermazioni di consiglieri di maggioranza abbiamo avuto contezza del teatrino costruito contro di noi. Un teatrino che doveva far credere alla cittadinanza di una nostra richiesta di assessorato accostandolo al nome di un pentastellato. Li abbiamo “costretti” a far emergere la verità su questi ipotetici “accordi”, del tutto infondati. Avevamo necessità di dimostrare la verità al nostro elettorato sulle illazioni che abbiamo ricevuto noi, e non certamente loro, nelle ultime settimane. Era necessario togliere ogni forma di dubbio sul nostro operato poiché noi non abbiamo mai tradito l’elettorato; con questa maggioranza non abbiamo mai pensato minimamente di farne parte e mai potremmo.

 

Quando non si riesce ad argomentare si straparla

 

Hanno avuto il coraggio di dire che noi siamo sempre in campagna elettorale, che ci vogliamo arrogare meriti non nostri. Forse a questa Amministrazione sfugge che grazie ad interventi sovracomunali che provengono da lavori effettuati dal Movimento 5 Stelle Nazionale, hanno ottenuto fondi per le scuole, sport, settore difesa. Una precisazione a parte va fatta per l’ambito cultura, in quanto pur trattandosi di fondi a livello nazionale, c’è il nostro lavoro ed interessamento che parte dal lontano 2018, all’epoca come attivisti. Bisogna mettere i puntini sulle i a questi consiglieri affinché sappiano effettivamente da dove arrivano i risutati. Ci siamo dovuti sorbire il lamentare provocatorio di quanto veniva discusso in Commissione Ambiente, precisamente parlare solo di Plastic Free. Questo dimostra quanto l’ambiente non è parte integrante ed importante dell’amministrazione.Vota sì alla nostra mozione “Plastic Free” e poi vuole costruire un sito di trasferenza sul territorio capuano. Dove sta la coerenza?
Si ritengono poi offesi quando diciamo che riteniamo stucchevole la mancanza di responsabilità da parte di alcuni consiglieri di maggioranza per poi appellarci allo stesso modo perchè “stiamo dando lezioni di beneficenza”. Intanto la mozione per la restituzione delle indennità è stata bocciata per la seconda volta. Il M5S da sempre rinuncia al 50% dello stipendio e alle indennità dei doppi incarichi; noi consiglieri restituiremo il 50% dei nostri gettoni di presenza.


E loro?

Infine, la mozione sull’azzeramento di Giunta protocollata a firma di tutto il centro destra, ritirata e ripresentata escludendo il nome di un componente la dice lunga. Eppure parlano di compattezza del centrodestra. Cosa è rimasto di centro destra si deve ancora capire dato che in consiglio non c’è più la presenza ne’ di Forza Italia ne’ della Lega. Morale della favola l’azzeramento di Giunta, voluto dal M5S, dal centrodestra e dai 4 consiglieri di maggioranza, non è passato. Perché? I 4 consiglieri della maggioranza si sono astenuti dimostrando tutta la loro incoerenza rispetto alle precedenti dichiarazioni. Ai cittadini l’ardua sentenza.
P.S.: ieri sono stati pubblicati gli atti dello scorso Consiglio Comunale dai quali si evincono che le presenze della maggioranza garantivano da sole il numero legale.
Gruppo Consiliare M5S
Roberto Caiazzo
Nunzia Miccolupi

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*