Clemente: “Non c’è più tempo, il governo deve intervenire subito”

governo

Non c’è più tempo. Il governo deve intervenire subito. Siamo ormai prossimi alle stesse restrizioni di Marzo. La crisi economica e sociale è e sarà più acuta di 8 mesi fa.
Non si può chiedere alla città di accettare misure drastiche se non si mettono in campo con immediatezza le risorse economiche necessarie alle persone e alle imprese per sopravvivere.
Gli ospedali non sono stati adeguati alle proporzioni dell’emergenza che stiamo vivendo. I nostri medici, infermieri e personale tutto è più stanco e non è stato adeguatamente valorizzato e potenziato. Le misure di sostegno economico alle persone e alle categorie non esistono.
Si chiudono le attività commerciali senza pensare a mettere in campo le risorse per determinare un blocco immediato dei fitti.
Si annuncia il lockdown senza mettere in campo misure di supporto al reddito per autonomi e lavoratori dei comparti privati.
Si chiede alle forze di Polizia di controllare, senza uomini e strumenti, la disperazione e le rivendicazioni di persone che al domani devono pensarci giorno per giorno.

Momenti difficili

È vero, il momento è estremamente difficile ed é vero anche che, ormai, é questione di “tempi”, di agire in fretta, perchè domani potrebbe essere troppo tardi. Ma, a proposito di tempo, quando arriverá il tempo delle risposte e delle RISORSE? Quando saranno chiarite le responsabilità? Per chiedere sacrifici le istituzioni devono essere credibili e devono lavorare insieme.
I Comuni vanno coinvolti dal Governo su ogni decisione. Nessuno conosce meglio le esigenze dei territori. Il dialogo ed il confronto istituzionale sono essenziali in democrazia.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*