PaP, ZTL: presidio per chiedere l’annullamento delle multe e un tavolo di confronto

ztl

In questi giorni abbiamo ricevuto molte segnalazioni da parte di cittadini, ignari e arrabbiati, raggiunti da numerose multe per il transito nelle Aree Pedonali male indicate del centro storico.
Con la delibera del 29 maggio scorso, l’amministrazione ha trasformato alcune aree ZTL del centro storico in Aree Pedonali con lo scopo di favorire la ripresa delle attività commerciali dopo il periodo del lock down che ha colpito duramente l’economia della città.
Peccato, però, che a questa ordinanza non sia seguita una solerte ed efficace campagna informativa, così che l’iniziativa, rispettabile, è finita per trasformarsi in un incubo per migliaia di residenti e non solo, vessati da multe salatissime.

Le aree pedonali, infatti, sono mal segnalate, equivoche, e contraddittorie

Il record di 170 mila verbali in due mesi rende bene l’idea del cortocircuito gestionale. Ci sono cittadini che si sono trovati venti, trenta, quaranta multe che sommate possono raggiungere diverse migliaia di euro in un periodo, quello del Covid, in cui le fasce popolari stanno già affrontando difficoltà economiche importanti.
Chiediamo a questa amministrazione di trovare al più presto una soluzione efficace per i tanti cittadini che non possono essere ulteriormente gravati da sanzioni assurde.
A farne le spese non devono essere sempre i cittadini!
Per questo abbiamo chiamato questo presidio a Palazzo San Giacomo mercoledì alle ore 10! Per chiedere immediatamente un tavolo di confronto con l’amministrazione comunale e la prefettura per chiedere l’annullamento di tutte le multe, senza se e senza ma!
Potere al Popolo!


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*