Napoli, completato l’esame delle delibere propedeutiche al bilancio di previsione

napoli

Il Consiglio Comunale ha esaminato e approvato le delibere propedeutiche al Bilancio di previsione 2020-2022, mentre una parte dei consiglieri di opposizione aveva abbandonato la seduta. Su proposta del capogruppo di DemA Rosario Andreozzi, approvata dall’Aula, i lavori sono stati quindi sospesi rinviando ad altra seduta l’esame delle altre delibere non trattate. La seduta convocata per domani, 30 settembre, è stata revocata.

Le prime delibere propedeutiche al Bilancio di previsione sono state illustrate dal vicesindaco e assessore al Bilancio Enrico Panini.

Nell’ordine, il Consiglio ha approvato:

la delibera n. 335 del 22.09.2020 di proposta al Consiglio per la determinazione delle aliquote dell’Imposta Municipale propria (I.MU.) da applicarsi per l’anno 2020; la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Domenico Palmieri (Napoli Popolare), Salvatore Guangi (Forza Italia), Gabriele Mundo (Italia Viva) e Maria Caniglia (Ce simme sfasteriati);


la delibera n. 336 del 22.09.2020 di proposta al Consiglio per il nuovo Regolamento per la disciplina dell’IMU (Imposta Municipale propria); la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione dei consiglieri Domenico Palmieri (Napoli Popolare), Salvatore Guangi (Forza Italia), Gabriele Mundo (Italia Viva), Maria Caniglia (Ce simme sfasteriati) e Anna Ulleto (gruppo Misto);

la delibera n. 337 del 22.09.2020 di proposta al Consiglio per l’approvazione del Regolamento per l’applicazione della tassa rifiuti (TARI); la delibera è stata approvata all’unanimità.

La delibera n. 338 del 22.09.2020 di proposta al Consiglio sulla verifica qualitativa e quantitativa delle aree e dei fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie, nonché determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di area e di fabbricato che potranno essere ceduti in proprietà o in diritto di superficie; la delibera è stata approvata all’unanimità;

la delibera n. 339 del 22.09.2020 di proposta al Consiglio per l’affidamento dell’attività di riscossione “coattiva” delle entrate tributarie e patrimoniali proprie del Comune, ivi incluse di quelle gestite dalle partecipate, all’Ente pubblico nazionale Agenzia delle Entrate – Riscossione dal 07/10/2020 al 31/12/2021; la delibera è stata approvata all’unanimità;

L’assessora al Commercio Rosaria Galiero ha quindi illustrato la delibera n. 343 del 24.09.2020 di proposta al Consiglio avente ad oggetto: Servizi a domanda individuale – Mercati in sede propria determinazione delle tariffe, del sistema di agevolazioni ed esenzioni, delle modalità di gestione, delle contribuzioni e della percentuale di copertura dei costi di gestione dei mercati in sede propria per l’esercizio finanziario 2020. Esenzione dal pagamento del rateo di canone di concessione dovuto per il periodo di chiusura – causa COVID 19 – in attuazione agli indirizzi della deliberazione di Giunta Comunale n 78/2000; la delibera è stata approvata a maggioranza con l’astensione di Domenico Palmieri (Napoli Popolare) e Anna Ulleto (gruppo Misto);

Il vicesindaco Panini ha quindi illustrato l’ultima delibera tra quelle propedeutiche al bilancio, approvata a maggioranza con l’astensione di Domenico Palmieri (Napoli Popolare) e Anna Ulleto (gruppo Misto): la delibera n. n. 344 del 24.09.2020 di proposta al Consiglio per l’approvazione delle tariffe, delle esenzioni ed agevolazioni, del sistema di gestione e della percentuale di copertura del costo complessivo dei servizi a domanda individuale per l’anno 2020.

Intervenuto sull’ordine dei lavori, il capogruppo di DemA Rosario Andreozzi, rilevando l’assenza delle opposizioni, ad eccezione dei consiglieri che con atteggiamento responsabile hanno garantito l’approvazione delle delibere propedeutiche, ha proposto di riunire la conferenza dei capigruppo per convocare una nuova seduta consiliare nella quale proseguire, in un clima di confronto democratico istituzionale, l’esame delle altre delibere.

La proposta è stata approvata all’unanimità dei presenti e il presidente Fucito ha sciolto la seduta revocando quella già convocata per domani, 30 settembre.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*