Capua, M5S: l’amministrazione gioca le sue carte

capua

Anche questa amministrazione, come le precedenti, prima delle elezioni regionali “GIOCA LE SUE CARTE”.

Prima carta sul tavolo

DISSEQUESTRO DEL PONTE SUL VOLTURNO

Sicuramente la notifica è arrivata da tempo ma è stata comunicata solo alla fine della campagna elettorale. In un modo o in un altro, quest’Amministrazione doveva dimostrare di aver fatto qualcosa, dopo mesi di nulla assoluto. Il dissequestro da parte della Procura non significa, però, che verranno avviati i lavori per rendere il ponte agibile e fruibile ma permette l’avvio dell’iter. Ci saranno nuovi intoppi? Dei proclami del Sindaco sul ponte ne abbiamo le tasche piene.

 


Seconda carta

CHRONIC CAR CENTER, annunciato ed inaugurato pochi giorni fa in pompa magna in una struttura privata.
Perché, ad esempio, non è stato ubicato presso il Palasciano che è di proprietà dell’ASL e non si paga un fitto mensile? Inaugurare ora quella struttura, in parte chiusa per mancanza di personale e che, quindi, non riesce a svolgere un servizio completo ai cittadini, non è propaganda elettorale?

 

Terza carta

PULIZIA AREA ARGINE DEL VOLTURNO.
La pulizia segue una nostra interrogazione e la cui risposta a riguardo ribadisce la competenza regionale.
Premesso che pulizia e bonifica dev’essere un’operazione di normale amministrazione, dimostrare una vittoria tale operazione è una visione miope.

 

Dulcis in fundo, pulizia di Piazza Etiopia per il concerto di Vecchioni, totalmente finanziato guarda caso dalla Regione, per poi il giorno dopo ritornare alla “NORMALE ANORMALITÀ” con sacchi di immondizia in bella mostra.
Non si può ricevere un’elemosina regionale poco prima delle elezioni per buttare solo fumo negli occhi.
I cittadini sono stanchi di questi giochetti miseri, hanno bisogno di un lavoro progettuale, dove i servizi al cittadino, la tutela dell’ambiente, la manutenzione delle strade e tutto ciò che fanno di Capua una città vivibile, siano pane quotidiano.
Noi non abbiamo memoria corta e ricordiamo che l’attuale Presidente De Luca, durante la campagna elettorale del suo primo mandato, andò in Località Frascale a promettere la rimozione delle ecoballe… carta giocata molto male, le ecoballe sono ancora là.
SIAMO STANCHI DI BALLE A SOLO SCOPO ELETTORALE.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*