Alessandra Clemente: “Io Voto No”

alessandra clemente

Come saprete domenica e lunedì, 20 e 21 settembre, oltre alle elezioni di Consigli Regionali e Comunali, in Italia siamo chiamati a votare per il referendum confermativo (non è necessario raggiungere il quorum) che ci da la possibilità di scegliere di volere o meno l’applicazione della legge, approvata dalle Camere l’anno scorso, che riduce il numero dei parlamentari.
Se vincerà il SI la riforma entrerà in vigore, se vincerà il NO verrà bocciata!
So che in molti stanno pensando al vantaggio economico per il Paese, credendo di conseguenza che sia meglio per tutti tagliare i costi della politica riducendo la “classe politica”.

Il punto purtroppo non è questo!

Ridurre il numero dei parlamentari significa ridurre la rappresentatività dei cittadini. Deputati e Senatori, sono i delegati dal popolo, ci rappresentano, sono e dovrebbero essere espressione di democrazia. Hanno il compito di dialogare con i cittadini, vigilare sul Governo, lavorare nelle commissioni spingendo su temi concreti, proponendo e approvando leggi.
Dovremmo quindi lavorare sulla qualità e sulla responsabilità di chi ci rappresenta, non sul numero!
Anzi, agevolare le minoranze, allargare il consenso e, tema più importante, modificare l’attuale legge elettorale in una direzione più democratica e partecipativa.
Nella storia italiana hanno spesso fatto la differenza parlamentari che si esprimevano fuori dal coro, che facevano onore al ruolo che ricoprivano, dando voce a battaglie che venivano dalla gente.
I costi della politica italiana poi, effettivamente alti, si dovrebbero ridimensionare lavorando sulla riduzione degli stipendi e dei benefit, arrivando a tagliare anche molto più del 30%, che è la soluzione proposta dal referendum.
Io al referendum quindi voto NO perché non voglio essere MENO rappresentata, voglio essere MEGLIO rappresentata!
#IoVotoNO


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*