Granato, PaP: “Votare Potere al Popolo per farli restare”

granato

Più volte i giornalisti mi hanno chiesto “Perché vi candidate?”. La risposta sarebbe stata prenderli per mano e portarli con me in Svizzera, a Berna. In una pizzeria, davanti al forno, c’è un ragazzo che impasta e poi inforna.
Questo ragazzo si chiama Stefano, ha 34 anni, proprio come me. Come me è laureato, come me è emigrato. Lo aveva fatto già qualche anno fa, destinazione Bristol. Aveva deciso di tornare perché, come me, voleva e vuole costruire il suo futuro qui, a casa sua, in Campania. Ma qui ha trovato solo lavoro nero, imprenditori che ancora gli devono pagare stipendi arretrati.

 

E così è partito di nuovo

 

Ma in questi giorni Stefano è qui, accanto a me. È qui perché non si arrende a dover fare la valigia. È qui perché vuole restare. Perché nei suoi sogni continua a parlare in napoletano, malgrado l’inglese e qualche parolina di tedesco ogni tanto si intromettano…
Il voto a Potere al Popolo è un voto per far sì che Stefano possa finalmente mettere la valigia in ripostiglio e riprenderla solo per qualche viaggio di piacere. È un voto per i 100.000 figli e figlie della nostra Campania emigrati negli ultimi 10 anni, sotto Caldoro e De Luca. È un voto per dire che noi non ci dimentichiamo di loro, che li vogliamo a casa. Ed è un voto anche per chi a casa c’è rimasto, facendo mille sacrifici e accettando troppi compromessi: è un voto per portare la loro tenacia, la loro dignità in un palazzo, Santa Lucia, da cui da troppo tempo dignità e speranza sono stati cacciati via…


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*