PaP, Torre del greco non si Lega

lega

Con questo slogan stamattina da Piazza Santa Croce si è messo in moto un corteo animato da cittadini di tutte le età, comitati, studenti, artisti teatrali e musicali, #antifascisti per dare il “benvenuto” a Salvini.
Colui che per anni ha alimentato odio contro il sud e il suo popolo, nella memoria e nell’orgoglio delle persone che c’erano oggi risuonano ancora i suoi ” Vesuvio lavali col fuoco”; ” napoletani colerosi”. Fomentatore di violenza e di paura contro chi scappa da guerre, miseria, danni del colonialismo occidentale.
Oltre mille persone che pacificamente hanno attraversato una cittadina, quella torrese, militarizzata per la sua venuta, bloccando un territorio che si tiene il piedi grazie al commercio e al terziario, settori messi in ginocchio dalle politiche di austerity degli ultimi decenni che portano anche la sua firma e quella del suo partito.
Non accettiamo le sue “lezioni” di #antimafia
Lui che che è stato immortalato seduto al tavolo e mano nella mano con personaggi legati a doppio filo con il malaffare.
Non accettiamo il suo messaggio anti De Luca, dal momento che quest’ultimo non ha fatto altro che andare in continuità con chi l’ha preceduto, quel Caldoro alleato della Lega alle regionali che ha iniziato l’opera di smantellamento dell’ospedale #Maresca
Non accettiamo da questo individuo il no al clientelismo, da lui che insieme ai suoi sodali di partito ha fatto incetta di fondi pubblici per 49 milioni di euro e in questi giorni coinvolto nell’affaire della “Lombardia film commission” dove emerge anche il suo nome.
Non accettiamo inviti alla #legalità dall’autore delle due leggi sulla sicurezza, che stringono il cappio sulla #democrazia e sul diritto a manifestare oltreché azzerare iniziative di antimafia sociale; accoglienza ed integrazione
SALVINI, TORRE DEL GRECO COSÌ COME NAPOLI E LA CAMPANIA NON TI VUOLE!


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*