Elezioni regionali: intervista a Ornella De Filippo, candidata di Potere al Popolo

elezioni regionali

A meno di colpi di scena, il 20 e il 21 settembre si voterà in Campania il rinnovo del consiglio regionale.

Una sfida elettorale in una regione dove ancora oggi le annose sfide da vincere rimangono in piedi come totem inviolabili.

Potere al Popolo rappresenta una novità giovane e entusiasta del panorama politico di sinistra che guarda a questa sfida con una visione che va al di là della semplice conta numerica.

PaP vuole essere sempre di più il punto di riferimento di chi cerca, per dirla alla Moretti, un “qualcosa di sinistra” e non vuole accontentarsi delle solite sigle che, nei fatti ruotano attorno alla galassia del Pd.


Abbiamo, così, intervistato Ornella De Filippo, giovane militante di Ercolano che sarà impegnata in prima persona nella campagna elettorale.

L’amore per la politica

“La politica mi ha sempre affascinato e da piccola mi interessavo di attualità. Grazie ai compagni di classe, poi, ho scoperto quella scolastica. A Potere al Popolo mi sono avvicinata in occasione delle ultime elezioni politiche del 2018. Con il mio compagno Teodoro Scardamaglio, ho deciso di seguire questo nuovo progetto ed abbiamo dato vita, così, all’assemblea territoriale di Ercolano”.

Istanze dalla e per la periferia

“Sia come ideali politici sia come valori umani, Pap è il movimento che meglio mi rappresenta. Le battaglie contro il precariato, l’attenzione alle esigenze dei lavoratori, la sensibilità verso le sofferenze delle donne vittime di abusi sul posto di lavoro, sono i punti che per me meglio incarnano Pap. Un movimento che offre anche strumenti di tutela e le giuste informazioni, servizi che gli altri partiti non offrono. Ho molto apprezzato, durante il lockdown iniziative quali le spese solidali ed il telefono rosso;  iniziative che riflettono il mio modo di vedere la politica e il mio ideale di società”.

Quasi per gioco…

“Ho deciso di mettermi in gioco quasi per gioco… A Ercolano ci sono le elezioni amministrative per eleggere il nuovo Sindaco. Mio intento è portare le voci e le problematiche della periferia di Ercolano a livello regionale. In particolare la battaglia dei lavoratori degli scavi di Ercolano che cercano di evitare la esternalizzazione di tutti i servizi legati agli stessi scavi. Credo che il patrimonio artistico della nostra regione non debba essere svenduto ai privati ma deve, anzi, essere esaltato dalle istituzioni pubbliche locali”.

 

Un avatar come simbolo

“Sono una grafica e lavoro per una start up che realizza applicazioni per mobile. In particolare, il mio gruppo si occupa di storie animate inclusive per bambini con difficoltà di apprendimento. L’avatar nasce dall’esigenza di creare delle strisce animate che mi rappresentano in maniera innovativa, proprio in sintonia dello spirito innovativo di PaP. Il nostro è un movimento fatto di giovani che sono rimasti a lavorare nella propria regione e che credono nel potenziale della Campania. Il nostro impegno è evitare la vergogna dell’emigrazione. Sulla carta i giovani hanno accesso a vari incentivi ma, nei fatti, tra burocrazia ed i soliti giochi, l’accesso ai fondi è diventato un privilegio”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*