Napoli, domani riaprono i parchi della città, anche quelli chiusi prima dell’emergenza COVID 19

Lunedì 4 Maggio, provvisoriamente dalle 08.00 alle 15.30, riaprono i parchi comunali cittadini, anche quelli che già prima dell’emergenza COID 19 erano stati chiusi per la necessità di effettuare lavori di messa in sicurezza. Manteniamo l’impegno sul quale il Sindaco de Magistris ha chiesto un particolare pressante lavoro a tutta la squadra che ha lavorato in queste settimane alla ripertura.
Lo annuncia l’assessore al verde Luigi Felaco
“E’ bene ribadire – afferma – che la fase due non corrisponde alla fine dell’emergenza sanitaria ed anzi è importante ricordare cosa prescrive il DPCM del 26 Aprile:
-E’ vietata ogni forma di assembramento di persone nei luoghi pubblici;
-l’accesso ai parchi è condizionato alla distanza di sicurezza interpersonale di un metro;
-le aree attrezzate per il gioco dei bambini sono chiuse;
– non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto.
Inoltre è obbligatorio l’uso della mascherina.”
I parchi comunali che riapriranno al pubblico sono quindi i seguenti:
. Villa Comunale – ingresso piazza della Vittoria;
•Parco Virgiliano – ingresso viale Virgilio;
•Parco Mascagna – ingresso via Ruoppolo;
•Area attrezzata in via Orsolona ai Guantai Parco Camaldoli – ingresso su via Orsolona;
•Parco Buglione – ingresso via Domenico Fontana;
•Parco del Poggio – ingresso unico via del Poggio;
•Parco Nicolardi – ingresso unico via Nicolardi;
•Parco Troisi – ingresso viale due Giugno;
•Parco de Filippo – ingresso via Califano;
•Parco Ciro Esposito – ingresso viale della Resistenza (dalle ore 09.30) ;
•Parco Re Ladislao – ingresso via Cardinale Seripando (da martedì 05 Maggio dalle ore 08.00 alle 15.00);
•Parco San Gaetano Errico – viale delle Galassie
. Parco Quartieri Spagnoli.
Altri parchi di competenza delle dieci Municipalità e saranno aperti nella giornata di lunedì 4 maggio e nei giorni a seguire per disposizione delle stesse Municipalità.

“Non è stato facile manutenerli in queste settimane di emergenza Covid, ma è stato fatto il possibile e i lavori riprenderanno con maggiore energia nei prossimi giorni. Voglio ringraziare per questo soprattutto i lavoratori e il servizio verde della città. Riaprono quindi nelle prossime ore parchi chiusi prima dell’emerga covid come Parco Gaetano Errico, il parco dei quartieri spagnoli e parco re Ladislao.
Se è vero che la salute è riconosciuta come un bene comune globale, il riconoscimento di uno spazio vitale verde è indispensabile in quanto intimamente collegato alla qualità della vita, alle attività che questo ci permette e al nostro equilibrio mentale legato ad una riconnessione profonda tra natura e mente umana. Ci vuole responsabilità in questa fase due in previsione di restituire alla totale e completa fruizione i nostri parchi innanzitutto alle bambine e ai bambini della città, ripensando la mobilità e le abitudini pre-covid”. Dichiara l’Assessore al verde Luigi Felaco


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*