Si è conclusa l’azione solidale degli attivisti di Potere al Popolo di Napoli Est

Si è conclusa da pochi giorni l’azione solidale degli attivisti di Potere al Popolo di Napoli Est svoltasi sul territorio della VI Municipalità per dare un piccolo aiuto concreto alla gente più in difficoltà economiche. Abbiamo distribuito 30 pacchi di beni prima necessità alle famiglie disagiate che si erano rivolte esplicitamente per un aiuto ai nostri numeri di emergenza, lo abbiamo fatto nelle nostre possibilità. Con questa operazione di mutuo soccorso abbiamo avuto modo di incontrare e parlare solo con una piccola parte dei cosiddetti “invisibili” della nostra zona, quelle persone che non percepiscono reddito perché disoccupate, quelle che hanno pensioni di invalidità, sociali e di vecchiaia miserabili o lavoratori precari di fatti senza più un lavoro per l’arrivo della pandemia da covid-19.

Abbiamo avuto modo di toccare con le nostre mani il grado di indigenza e di sofferenza della nostra gente. Ma abbiamo constatato anche tanta voglia di riscatto e di dignità perché ognuno di queste persone che ci ringraziavano, denunciavano che servono dallo stato misure economiche di sostegno più incisive per tutti, ma soprattutto che serve il lavoro e servizi sociali. Solo cosi possono essere garantite le condizioni di vita e la dignità di migliaia di persone. Inoltre, erano forti le critiche nei confronti delle istituzioni ritenute incapaci e assenti nei confronti di tante famiglie.

Da parte nostra è stata anche una sorpresa sentire gente comune, non attive politicamente, parlare di responsabilità del governo e di Europa. Questo livello di considerazioni ci spinge di fatto a considerare di organizzare, appena sarà possibile, momenti di incontro con queste persone per valutare in che modo può avvenire il riscatto sociale dall’attuale condizione.

Questa forma di mutualismo solidale che abbiamo praticato, ci fornisce senza meno qualche insegnamento per la lotta sociale e politica da sviluppare. Non si tratta solo di risolvere i problemi immediati di milioni di persone, ma si tratta di costruire un modello sociale del tutto nuovo.


Un modello alternativo all’attuale sistema economico e politico padronale che non è in grado per nulla di soddisfare i bisogni di tutti. Il covid-19 ha illuminato tante persone ed ha messo in luce la natura criminale dei più ricchi e dei loro referenti politici.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*