Potere al Popolo Napoli: il coronavirus passerà, ma vediamo di ricordarci in che paese viviamo

Al supermercato ( nota catena con credo più di 40 negozi in tutta la Campania) davanti a me due cassiere si sono sfogate con i clienti spiegando la situazione.

Per 700 euro al mese hanno praticamente raddoppiato le ore senza avere manco un centesimo in più rischiando seriamente di contagiarsi vista l’estrema mole di clientela. Lavorando ovviamente senza idonei dispositivi di sicurezza.

Ed era strano con quale foga e forza urlavano noncuranti di essere sentite dal direttore, mentre solitamente queste cose sono sempre taciute o dette in confidenza.

Sono esauste e hanno paura

“Se continua ancora cosi mi metterò in malattia, 700euro non valgono la mia salute e quella dei miei figli piccoli”.


Il coronavirus ci sta sbattendo in faccia il marcio di questo paese di merda. Mentre i proprietari di grosse imprese diventano miliardari, se no non aprivano 40 negozi, ai dipendenti si da solo 700 euro. Non è il Coronavirus ma la normalità. E poi si lamentano pure delle tasse dicendo che papà con i 1200 euro di posto fisso è fortunato. E in caso di emergenza sanitaria? Nessun problema, incassano il doppio pagando sempre gli stessi soldi senza straordinarii ne sicurezza.

Il coronavirus passerà, ma vediamo di ricordarci in che paese viviamo.”

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*