Equilibri impossibili

Nasce su ‘Equilibri impossibili” l’incontro dell’Istituto Italiano degli Studi Filosofici di Napoli con l’Associazione Maestri di Strada e si realizza nei tre incontri dedicati a Nicola Chiaromonte (17 febbraio 2020), Albert Camus (24 aprile 2020) e Danilo Dolci (30 ottobre 2020) – a cura di Cesare Moreno, presidente dell’Associazione,  e Fiorinda Li Vigni, segretario generale dell’IISF – che avranno come protagonisti “uomini che hanno vissuto e pensato mantenendo un equilibrio impossibile tra bisogno di certezze e tensione creativa e di ricerca, che hanno prodotto pensieri terzi quando un assioma fondante del mondo in cui viviamo è ‘tertium non datur’”, spiega Moreno. Pensieri destinati a non essere sommersi dai pensieri monolitici, a non essere continuamente annessi a schieramenti opposti, pensieri che aiutano a resistere quando il mondo si perde dietro miti falsi e divinità bugiarde.

Lunedì si parte

Si parte lunedì 17 febbraio, alle 16.30 nella splendida cornice del Palazzo Serra di Cassano, sede dell’IISF, via Monte di Dio 14, con “Nicola Chiaromonte. Variazioni sulla terza corda”, in cui il pensiero dell’intellettuale amico di Moravia, Hannah Arendt, Albert Camus, sarà al centro del dialogo tra il saggista e critico letterario Filippo La Porta, autore del libro “Eretico controvoglia. Nicola Chiaromonte, una vita tra giustizia e libertà” (Bompiani 2019), e Gianni Saporetti, direttore di “Una città” custode dell’archivio della rivista fondata da Nicola Chiaromonte e Ignazio Silone “Tempo presente”.

Prossimi appuntamenti

Venerdì 24 aprile “Albert Camus. L’assurdo che è nel mondo” con Fiorinda Li Vigni e Silvio Perrella; venerdì 30 ottobre “Danilo Dolci. La città dell’uomo”: Antonio Vigilante in dialogo con Lorenzo Bottiglieri.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*