“A chi serve la guerra?”. La nota dell’Assessora Menna su raid USA

“L’escalation di violenza di questi giorni che ha caratterizzato il Medio Oriente con il raid USA è un atto di estrema gravità. Assistiamo ancora una vota ad azioni politiche fatte di atti di forza e di violenza che non porteranno che ad altri attacchi e ad altre morti che non aiuteranno il dialogo e la soluzione di un riequilibrio in quest’area del mondo . Come Assessore di Napoli, Città che reca nel suo Statuto il principio di “Città di Pace”, per la delega che mi è stata attribuita, sento il bisogno di esprimere la rabbia e lo sdegno davanti a chi, invece di lavorare per la soluzione diplomatica dei conflitti, ne alimenta lo scontro armato ponendosi in una logica simmetrica di affermazione nazionalista.

Se, ormai, è noto che queste azioni non servono alla risoluzione dei conflitti mi chiedo:

Quali siano i reali interessi che si celano dietro questa politica di guerra? Quali interessi economici e chi ne beneficia? Questa azione di “muscolarità” da parte di una Nazione che si propone come riferimento del mondo occidentale ha qualcosa a che fare con la prossima discussione dell’impeachment del Presidente Trump? Ora più che mai c’è bisogno che si levi la voce autorevole e internazionale di quelle Nazioni che sono state la culla del Diritto e che hanno saputo costruire

C’è bisogno di mediare

Cultura di mediazione, ora più che mai c’è bisogno di dare forza e autorità a quegli organi internazionali come l’ONU che già da diversi anni e troppe volte sono stati sviliti e svuotati del loro ruolo. Bisognerebbe obbligare gli Stati a soluzioni diplomatiche che sono l’espressione di una maturità politica e di un cambio di paradigma di cui l’Umanità intera ha bisogno per la sua sopravvivenza.”

Lo afferma in una nota Francesca Menna, Assessore alla pace del Comune di Napoli.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*