Il Consiglio Comunale ha concluso i propri lavori con l’approvazione di 11 delibere. Prossima seduta il 19 dicembre

Il Consiglio ha concluso i propri lavori con l’approvazione di 11 delibere. La prossima seduta è convocata per giovedì 19 dicembre Il Consiglio comunale ha approvato le prime 11 delibere iscritte all’ordine del giorno della seduta odierna, in massima parte riguardanti variazioni al Bilancio di previsione 2019/2021.

Rinviata al 19 dicembre la trattazione degli altri argomenti

Prima delibera esaminata, la 472 del 17 ottobre 2019 di ratifica della Variazione di cassa e competenza esercizio 2019 del bilancio di previsione 2019/2021, relativa alla sostituzione di apparecchiature informatiche vetuste. Illustrato dall’assessora Monica Buonanno, dopo gli interventi del consigliere Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle), che ha espresso dissenso sulla modalità di adozione delle delibere e per la mancanza di un vero contraddittorio, e della presidente della commissione Bilancio, Manuela Mirra, il provvedimento è stato approvato a maggioranza con l’astensione del consigliere Moretto (Prima Napoli) e il voto contrario dei gruppi Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. La delibera 474 del 17 ottobre 2019 di ratifica della Variazione di Bilancio 2019-2021 – Annualità 2019 concernente la Municipalità 2 e finalizzata al posizionamento di paletti e dissuasori stradali è stata illustrata dall’assessora Rosaria Galiero.

Sono intervenuti i consiglieri Brambilla (Movimento 5 Stelle) e Vincenzo Moretto (Prima Napoli), che hanno espresso contrarietà all’atto e alle procedure adottate. Il provvedimento è stato votato per appello nominale e approvato con 21 voti favorevoli. La delibera 475 del 17 ottobre 2019 di Variazione di Bilancio 2019-2021, anch’essa riguardante la Municipalità 2 per l’acquisto di beni strumentali utili all’attività amministrativa, illustrata dall’assessora Galiero, dopo interventi di critica dei consiglieri Brambilla (Movimento 5 Stelle) e Moretto (Prima Napoli), è stata approvata per appello nominale con 21 voti favorevoli. La delibera 477 del 17 ottobre 2019 di ratifica della Variazione di Bilancio relativa alla selezione per l’assunzione a tempo determinato di 96 agenti di polizia locale finanziata con fondi del Ministero dell’Interno, è stata illustrata dal vicesindaco Panini.

Approvate 22 delibere

Dopo l’intervento del consigliere Brambilla sui tempi di adozione della delibera rispetto ai tempi di svolgimento della procedura concorsuale, e la replica del vicesindaco, l’atto è stato votato per appello nominale e approvato con 20 voti favorevoli e un’astensione. L’assessora Buonanno ha illustrato la delibera 487 del 24 ottobre 2019 relativa a Variazioni del Bilancio di Previsione 2019-2021 per l’acquisto di beni strumentali, nello specifico dotazioni informatiche e tavoli per le consultazioni elettorali. Sono intervenuti Marta Matano (Movimento 5 Stelle), che ha evidenziato l’ennesimo ricorso all’urgenza per sopperire alla incapacità di programmazione e di gestione della macchina comunale, e Vincenzo Moretto (Prima Napoli), che ha chiesto chiarimenti sulla effettiva entità della somma prevista in delibera e quali siano i criteri con i quali si stabilisce il fabbisogno.


Dopo una replica dell’assessora Buonanno, la delibera è stata votata per appello nominale e approvata a maggioranza con 20 voti favorevoli e un’astensione. La delibera 488 del 24 ottobre 2019 relativa a Variazioni di bilancio 2019-2021 per quote di avanzo vincolato, per l’importo di € 940.730,59, è stata illustrata dal vicesindaco Panini. Dopo alcuni chiarimenti chiesti da Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle) e la replica del vicesindaco, il provvedimento è stato approvatop a maggioranza. L’assessora Clemente ha quindi illustrato la delibera 491 del 30 ottobre 2019 di Variazione di bilancio per il potenziamento delle attrezzature da impiegare nelle attività di controllo del corpo di Polizia locale. Sono intervenuti i consiglieri Matano (Movimento 5 Stelle), che ha specificato che la somma prevista dal provvedimento non è stata spesa per tempo e ora in tutta fretta si intende impiegarla, e Brambilla (Movimento 5 Stelle), il quale ha evidenziato che si tratta di un’economia di spesa, cioè di soldi non spesi. Dopo la replica dell’assessora Clemente, la delibera è stata approvata a maggioranza.

Clemente ha anche illustrato la delibera 493 del 30 ottobre 2019 di Variazione al bilancio 2019-2021 per l’acquisto di attrezzature informatiche per il Servizio che si occupa di sanzioni amministrative. È intervenuto il consigliere Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle) e la delibera, votata per appello nominale, è stata approvata a maggioranza con 20 voti favorevoli e un’astensione. L’assessore Luigi Felaco ha illustrato la delibera 498 del 30 ottobre 2019 di Variazione in via d’urgenza al bilancio di previsione 2019-2021. L’atto è stato approvato a maggioranza. L’assessora Galiero ha illustrato la delibera 502 del 4 novembre 2019 di Variazioni del bilancio di previsione 2019-2021 per il funzionamento degli uffici e dei Servizi della Municipalità 1. Dopo gli interventi di Brambilla (Movimento 5 Stelle), Moretto (Prima Napoli) e Santoro (Misto – Fratelli d’Italia), che hanno evidenziato la scarsa leggibilità delle Variazioni di bilancio così composte, e la replica dell’assessora Galiero, la delibera è stata approvata a maggioranza.

Prossima seduta giovedì 19 dicembre

L’assessora Eleonora de Majo ha quindi presentato la delibera 505 del 4 novembre 2019 riguardante la proposta al Consiglio di adottare i provvedimenti necessari a fare salvi gli effetti della delibera non ratificata relativa all’evento “La Notte della Tamorra”, svoltosi il 15 agosto scorso nell’ambito del progetto “Creator Vesevo in cammino tra le gemme Unesco”. Sull’argomento sono intervenuti: Marta Matano (Movimento 5 Stelle), che ha parlato di “azzardo” nel finanziamento della manifestazione, avvenuto prima della certezza del finanziamento regionale, manifestando dubbi sulle procedure adottate all’epoca e sottolineando la sistematica esclusione delle commissioni consiliari dalla programmazione degli eventi culturali; Elena Coccia (Napoli in Comune a Sinistra), che ha annunciato l’astensione in considerazione della mancata informazione alla commissione da lei stessa presieduta; Vincenzo Moretto (Prima Napoli), che ha sottolineato l’irregolarità del prelievo delle risorse dalla tassa di soggiorno e rilevato che la delibera decaduta non è stata ripresentata nei termini regolamentari.

Nella replica, l’assessora de Majo ha, tra l’altro, assicurato che sarà accolto l’invito a una maggiore condivisione con le commissioni della programmazione culturale e spiegato che la delega alla cultura e turismo non può far conto su altre risorse se non a quelle della tassa di soggiorno; quanto alla certezza del finanziamento, questo era già assicurato in un documento ufficiale della Regione Campania. Su richiesta di Moretto, Patrizia Magnoni, segretario generale del Comune, ha spiegato che il caso è disciplinato da una specifica normativa che salvaguarda gli effetti verso terzi mediante l’adozione di una delibera entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento. Dopo gli interventi di Andrea Santoro, Vincenzo Moretto e Matteo Brambilla, che hanno dichiarato che non avrebbero partecipato al voto, la delibera, votata per appello nominale, è stata approvata con 18 voti favorevoli e 3 astenuti. L’Aula ha infine votato con appello nominale (su richiesta del Movimento 5 Stelle) – appello al quale hanno risposto solo 3 consiglieri – la proposta di chiudere la seduta per consentire al Sindaco di partecipare a un incontro con il Ministro dell’Interno. La seduta si è sciolta per mancanza del numero legale.

Il presidente Fucito ha ricordato che la trattazione degli altri punti all’ordine del giorno proseguirà nella seduta convocata per il 19 dicembre.

 

Comune di Napoli Comunicati Stampa

 

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*