Partiranno a breve i lavori di ripristino del muro pericolante del Parco Amendola ai Colli Aminei

La commissione Ambiente, presieduta oggi dal consigliere Francesco Vernetti, ha discusso della situazione del muro perimetrale del Parco Amendola ai Colli Aminei, dissestato dal 2017 e in attesa di interventi di messa in sicurezza. Sono intervenuti Alberto Corona dello staff dell’assessorato al Patrimonio, al Lavori pubblici e Giovani e Marco Pagano del Servizio Verde della città.

La riunione era stata sollecitata dal consigliere Stefano Buono (Verdi – Sfasteriati) per avere risposte sulla situazione del muro di Parco Amendola ai Colli Aminei, dove dal 2017 si attendono interventi di messa in sicurezza dei tratti dissestati anche a causa delle pressioni esercitate dalle radici degli alberi ad alto fusto presenti lungo il perimetro della struttura.

In attesa di interventi e di messa in sicurezza dal 2017

Si tratta, ha spiegato Alberto Corona, di un’area che il Comune ha acquisito dall’Istituto Autonomo Case Popolari. Dal 2018, attraverso Napoli Servizi, sono state sviluppate una serie di misure progettuali per intervenire sul muro perimetrale dissestato, che tuttavia prevedevano un impegno di spesa troppo oneroso. Il consigliere Buono aveva anche proposto di poter inserire la messa in sicurezza del muro nel più ampio progetto di riqualificazione dei Colli Aminei finanziato con fondi della Città Metropolitana, ma da un recente tavolo tecnico tenutosi tra tutti i Servizi competenti è emerso che gli interventi non sarebbero stati risolutivi, proprio per la presenza degli alberi ad alto fusto.

Problemi e rallentamenti per la presenza di alberi ad alto fusto

Queste, ha concluso Corona, le prossime tappe per risolvere definitivamente la vicenda: è stato dato un incarico alla Napoli Servizi per la realizzazione di una nuova progettualità in un quadro economico più sostenibile. Il progetto – che avrà un costo compreso tra i 50mila e i 70mila euro – prevederà la sostituzione, nel Parco, delle alberature ad alto fusto con alberature a basso fusto, compatibili con la presenza del muro perimetrale. Una volta ricevuto il progetto della Napoli Servizi, si procederà con la delibera che consentirà l’avvio dei lavori.


A breve un nuovo progetto

Il consigliere Buono ha evidenziato la necessità di monitorare quotidianamente l’andamento della procedura e ha richiesto un nuovo confronto a gennaio anche con il Servizio Verde della città.

 

Comune di Napoli Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*