Sopralluogo della commissione Ambiente nella zona degradata di Porta Nolana

La commissione Ambiente, presieduta da Marco Gaudini, ha visitato oggi la zona di Porta Nolana per verificare le condizioni di degrado segnalate in varie occasioni dai cittadini. Al sopralluogo hanno partecipato rappresentanti della Polizia Locale e di Asìa.

Al sopralluogo hanno preso parte i consiglieri della commissione Stefano Buono (Verdi – Sfateriati), Matteo Brambilla (Movimento 5 Stelle), Francesco Vernetti e Sergio Colella (DemA), il capitano della Polizia Locale di zona Alfredo Marraffino, il direttore operativo di Asìa Gianfranco Iodice e la funzionaria responsabile della zona, Vanessa Cusano, nonché Massimo Lombardi per l’ufficio tecnico della Municipalità 2 e il consigliere della stessa Municipalità Luigi Petroli.

Degrado ambientale e mancanza di sicurezza

Intorno al mercato autorizzato di Porta Nolana, e nello stesso luogo quando il mercato chiude, si svolge il “mercato parallelo” svolto da extracomunitari e Rom, che vendono materiali di vario tipo raccolti dai cassonetti. A questa situazione di illegalità diffusa, preoccupante dal punto di vista igienico-sanitario, si aggiunge il clima di violenza che spesso sfocia in episodi drammatici, come nel caso dell’aggressione, avvenuta nella zona alcuni giorni fa, ai danni di due agenti della Polizia locale che erano all’inseguimento di uno scippatore. Fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti e, nelle ore serali, la presenza di tossicodipendenti, completano il quadro del degrado più volte denunciato dai cittadini.

Nel corso del sopralluogo, è stato anche sottolineato dagli intervenuti che la situazione di degrado ambientale e di mancanza di sicurezza accomuna questa zona all’area più ampia che comprende il Vasto, Porta Capuana e la stessa Piazza Garibaldi, recentemente riqualificata.


Presenza delle forze dell’ordine necessaria e costante

Gli esponenti della Polizia locale, che presidia la zona con regolarità, e dell’Asìa che, oltre al servizio ordinario di pulizia spesso svolge interventi per la rimozione di rifiuti speciali, hanno rimarcato che il degrado aumenta nelle ore serali, quando, alla fine dei normali turni, la vigilanza si attenua.

«Si tratta innanzitutto di implementare i servizi che già ci sono per la riduzione dei rifiuti – ha dichiarato alla fine del sopralluogo il presidente della commissione Gaudini – cercando di mettere in campo ulteriori servizi per la sanificazione ambientale. Ma la bonifica dell’area deve essere complessiva: ci siamo resi conto di una situazione di diffuso abusivismo e di disagio sociale. È necessario che sia fissa, costante e continua la presenza delle forze dell’ordine accanto alla Polizia locale. Come presidente della commissione Ambiente chiederò al Prefetto di convocare un tavolo di ordine pubblico e sicurezza sul tema di Porta Nolana, dove al “mercato della spazzatura” si accompagnano fenomeni di abusivismo e di diffusa criminalità alimentati dai clan camorristici che svolgono i propri loschi affari. Una situazione, questa, che deve essere contrastata duramente».

 

Comune di Napoli Comunicati Stampa
 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*