Scoperto a Giugliano in prossimità del sito Archeologico Liternum, un complesso residenziale abusivo di quasi 2000 metri

Un complesso residenziale di quasi 2000 metri quadrati protetto da mura, all’interno del quale sono stati rinvenuti rifiuti abbandonati e pezzi di auto sventrate, nonché abitazioni abusive che ospitavano 7 nuclei familiari. È lo scenario che gli agenti del gruppo interforze, composto dalla Polizia della Città Metropolitana di Napoli, dal Raggruppamento Campania dell’Esercito, dalla Guardia di Finanza hanno oggi trovato a Giugliano di Napoli in prossimità dell’area Archeologica di Liternum.

Rinvenuti rifiuti in un area residenziale

Gli agenti hanno immediatamente proceduto al sequestro dell’area ed a denunciare all’Autorità Giudiziaria le persone identificate sul luogo. Scoperti inoltre allacciamenti elettrici e dell’acqua abusivi oltre allo scarico di acque di vario genere direttamente nel Lago Partria prospiciente al complesso.

Un pozzo artesiano abusivo era nascosto sotto un letto


L’azione coordinata operativamente dalla polizia metropolitana congiuntamente alla guardia di finanza si inserisce nell’ambito delle attività di controllo straordinario del territorio per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, denominata “action day” coordinati dal Vice Prefetto Gerlando Iorio.

 

Città Metropolitana di Napoli Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*