Assessore Palmieri sulla vicenda della Scuola Ciaravolo-Minniti

L’Assessore alla scuola Annamaria Palmieri sulla vicenda Minniti – Ciaravolo: “Abbiamo seguito dal primo momento la situazione, che ha degli aspetti quasi paradossali. La vicenda ha inizio dopo l’allerta meteo del 3 novembre, quando fu richiesta dall’ex custode dell’edificio una verifica ai contatori ENEL nella parte di edificio temporaneamente inagibile, quindi senza alunni. A seguito della verifica dell’ENEL e dei VV.F. – poiché all’epoca della costruzione del complesso era stata prevista un’unica centralina per tutti i blocchi – è stata interrotta l’erogazione di energia per l’intero edificio e quindi anche per la parte occupata dal I.C. 91° Minniti plesso Loggetta, scuola ristrutturata nel 2016 e utilizzata per le attività didattiche.

In attesa dello spostamento del contatore da parte di Enel Energia

L’ENEL, contattata subito a seguito dell’intervento della squadra di emergenza dall’Ufficio tecnico della X Municipalità, dichiarava di non poter riattivare i contatori esistenti in quanto ubicati nella porzione di fabbricato ancora inagibile e pertanto era necessario fare richiesta della spostamento del contatore. Tale richiesta è stata formulata immediatamente dallo stesso Ufficio tecnico municipale attraverso il numero verde ENEL e reiterata il 5 novembre 2019. A seguito della richiesta è stato eseguito un primo intervento in data 15 novembre da parte del settore E-DISTRIBUZIONE che ha in carico gli interventi legati a lavori di collegamento della rete di energia con l’utenza finale, mentre – hanno specificato i tecnici della Società – la richiesta di spostamento del contatore andava fatta al settore ENEL ENERGIA che si occupa della parte commerciale.

L’iter burocratico dell’azienda non permette il regolare svolgimento delle lezioni

Contattato sempre dall’Ufficio tecnico municipale per le vie brevi il servizio CUAG, che ha competenza in merito alle forniture degli edifici di proprietà comunale, lo stesso ha attivato sia telefonicamente che attraverso l’invio della pec in data 20/11, la richiesta di spostamento del contatore ovvero istallazione di un nuovo contatore da posizionare nella porzione di fabbricato, attualmente utilizzata dalla scuola. Ad oggi – nonostante i numerosi solleciti telefonici al numero verde ENEL – non c’è ancora una data certa per la consegna e l’istallazione del contatore. Ci auguriamo pertanto che l’ENEL consenta al più presto di intervenire, al fine di ripristinare il diritto allo studio dei bambini e delle bambine del plesso, che – si ribadisce – non ha alcun danno o impedimento ad essere utilizzato”.

 


Comune di Napoli Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*