Sepolture cimiteriali, entro fine anno la nuova gara di appalto

Su sollecitazione del consigliere Andrea Santoro (Misto – Fratelli d’Italia) la commissione Patrimonio e Cimiteri, presieduta oggi dal consigliere anziano Vincenzo Moretto, ha incontrato il dirigente del servizio Gestione dei cimiteri cittadini, Fabio Piero Fracasso. Due le questioni poste, innanzitutto, la necessità di verificare la fondatezza delle notizie sul mancato pagamento delle spettanze ai seppellitori da parte della ditta incaricata, regolarmente pagata dal Comune; in secondo luogo, i criteri del nuovo bando per i servizi di sepoltura, in vista della scadenza, a fine dicembre, di quello in corso.

Sepolture cimiteriali

Sul primo punto, il pagamento delle spettanze ai seppellitori, il dirigente ha assunto l’impegno di una verifica immediata. Quanto all’appalto per le sepolture, Fracasso ha spiegato che è stato prorogato fino alla fine del 2019 l’appalto conferito circa 3 anni fa; presto, la Giunta approverà la delibera relativa al capitolato tecnico da porre a base del nuovo bando che riguarda tutti i cimiteri cittadini, anche quelli periferici, e che dovrà essere pubblicato entro dicembre. Questa volta, saranno 4 i lotti messi a gara, il che consentirà una migliore organizzazione delle attività in spazi più ristretti e, di conseguenza, anche una semplificazione dei controlli da parte del Comune. Saranno inoltre precisate alcune attività che le ditte incaricate dovranno garantire, ad esempio, il corretto smaltimento dei detriti post-estumulazioni e la cura e manutenzione dei campi inumativi. Un aspetto ancora non definito è quello del cosiddetto “passaggio di cantiere” per gli attuali seppellitori, una possibilità che il nuovo Codice degli Appalti riconosce ma che, ha spiegato il dirigente Fracasso, resta controversa: una recente sentenza del Consiglio di Stato, infatti, subordina il passaggio dei dipendenti alle esigenze organizzative della ditta subentrante e considera un meccanismo distorsivo degli appalti la previsione dell’integrale passaggio, anche in forma di premialità per le ditte che lo prevedono. Su questo, i consiglieri intervenuti, Moretto e Santoro, hanno invitato ad approfondire la questione che, tra l’altro, è connessa ai contratti nazionali di categoria.

La gara entro fine anno

In generale, per quanto riguarda il presidio delle aree cimiteriali, anche alla luce dei recenti episodi criminali, novità sono intervenute proprio in questi giorni, ha spiegato Fracasso. Nel disciplinare nell’ambito del contratto di servizio tra Comune e la società in house Napoli Servizi, sono state previste ulteriori unità di personale per il presidio dei cimiteri, oltre che per i servizi che già vengono svolti, ad esempio la manutenzione del verde. Ciò potrà garantire, insieme all’auspicato rafforzamento della presenza della Polizia Locale, un controllo più capillare delle aree cimiteriali.

 


Comune di Napoli Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*