Strutture ricettive, controlli su raccolta differenziata

La commissione Qualità della vita e decoro urbano, presieduta da Francesco Vernetti, ha discusso oggi con l’assessore all’Ambiente Raffaele Del Giudice, Michele Mazzella di Asìa Napoli e alcuni rappresentanti delle associazioni di categoria delle misure da adottare per facilitare la raccolta differenziata nei numerosi “Bed&Breakfast”e nelle strutture ricettive presenti in città.

Strutture ricettive e corretto conferimento rifiuti

Comunicare agli ospiti dei “B&B” e delle diverse tipologie di strutture ricettive presenti in città le corrette procedure di conferimento dei rifiuti, per favorire maggiore decoro. In particolare nel Centro Storico, dove – ha sottolineato il presidente Vernetti – è necessaria una vera operazione di rilancio del piano di raccolta dei rifiuti.

Di questo si è discusso oggi in commissione, con l’intervento dei consiglieri Ciro Langella (Agorà) e Aniello Esposito (Partito Democratico).

I rappresentanti delle associazioni di categoria, Francesco Gargiulo per Confesercenti e Agostino Ingenito dell’Associazione “Bed &Breakfast e Affittacamere della Campania” (Abbac), hanno assicurato la massima collaborazione per diffondere, attraverso i gestori loro associati, le corrette informazioni da girare agli ospiti sulla raccolta differenziata; nelle strutture ricettive si registra, infatti, una difficoltà nel far conciliare giorni e orari del “check-out” con i calendari di raccolta. Tra le soluzioni proposte, quella suggerita dal presidente Vernetti sul ricorso a codici a lettura ottica (“QR Code”) per divulgare i calendari di raccolta, così come il potenziamento dell’applicazione di Asìa Napoli.


Premessa a tutto ciò, hanno convenuto al tavolo, è la responsabilizzazione dei gestori sul rispetto delle regole

Si sta provando a mettere in piedi un servizio dedicato a queste problematiche, ha precisato l’assessore Del Giudice, e il prossimo regolamento sui rifiuti dovrà necessariamente tenere conto delle nuove norme che disciplinano il settore. È necessario inoltre circoscrivere un perimetro di azione, ragionando anche sulle concessioni di autorizzazioni, per evitare una eccessiva “deregulation”. Per questo è opportuna e auspicabile una campagna di comunicazione mirata, “asciutta”, che punti a far comprendere facilmente ai turisti le regole essenziali per un corretto conferimento dei rifiuti. Naturalmente, ha concluso l’assessore, questo percorso di sensibilizzazione dovrà prevedere anche serrati controlli da parte della Polizia Locale. A breve verrà convocata una nuova riunione di commissione per conoscere le proposte dell’assessore sul tema discusso oggi e per estendere il confronto a tutte le parti coinvolte per avviare un circuito virtuoso di interventi.

 

Comune di Napoli Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*