Santa Maria la Nova a Napoli. Indetta la gara per i lavori al Complesso Monumentale

Con le due determinazioni appena pubblicate, la 7464 del 21 ottobre e la 7669 del 29 ottobre, è stato approvato il progetto esecutivo ed è stata indetta la gara per i lavori per il Complesso Monumentale di Santa Maria la Nova a Napoli. L’affidamento riguarda i lavori di manutenzione della copertura e delle facciate per un importo complessivo di oltre 500 mila euro.

Lavori a Santa Maria la Nova per 500mila euro

Si tratta di un passo avanti di grandissima importanza, per la Città di Napoli e l’intera Città Metropolitana, per il quale da anni ci siamo battuti e che vede adesso un momento di avanzamento estremamente significativo. Santa Maria la Nova non è solo una delle “porte naturali” del centro storico, patrimonio UNESCO, della Città di Napoli, un complesso monumentale bellissimo per la ricchezza culturale e la storia che rappresenta. È anche un vero e proprio crocevia culturale, designato per ospitare, tra le altre cose, la Quadreria della Città Metropolitana, il Museo dei Pupi, e a fungere da snodo fondamentale, insieme con la Reggia di Portici, del Polo Museale della Città Metropolitana. È doveroso, da parte mia, ringraziare la Direzione Generale e la Direzione Patrimonio della Città Metropolitana, insieme con tutti gli uffici, che hanno lavorato, sulla scorta degli indirizzi politici e strategici, per concretizzare questo progetto.

Patrimonio UNESCO

Come previsto dall’atto di indirizzo per la valorizzazione del patrimonio culturale della Città Metropolitana, approvato nel luglio 2018, e come confermato dal Piano Strategico Metropolitano, che pone la Cultura come Sviluppo al primo punto della sua articolazione, si concretizza un’ulteriore tappa cruciale per lo sviluppo economico e sociale del territorio a partire dalla valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale.

 


Città Metropolitana Ufficio Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*