Universiadi. Oggi sopralluogo al collana e al Virgiliano

Continua la serie di visite della commissione presieduta da Vincenzo Moretto agli impianti sportivi inseriti nell’elenco delle strutture delle Universiadi 2019. Allo stadio del Vomero erano presenti i tecnici dell’Agenzia Regionale Universiadi e i rappresentanti del concessionario Giano che hanno illustrato gli interventi effettuati e riepilogato quelli da realizzare. Al Virgiliano, meta a maggio del primo sopralluogo della commissione, è stato verificato il completamento di tutti i lavori programmati

È iniziata dallo stadio “Collana” del Vomero la visita di oggi della commissione Universiadi ad altri impianti interessati dai lavori programmati per le Universiadi 2019. Accompagnati dai tecnici dell’Agenzia Regionale Universiadi, il presidente Vincenzo Moretto e i consiglieri Maria Caniglia (Ce simm sfasteriati), Mario Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra), Fulvio Frezza (Misto), Marco Gaudini (Verdi-Sfasteriati) e Nino Simeone (Agorà) hanno verificato gli interventi effettuati e fatto il punto su quelli da completare. Entro venti giorni saranno terminati e consegnati i lavori sull’anello antincendio, un intervento che si affianca a quelli già terminati della pista di atletica e del prato di gioco. Progetto esecutivo, completo di pareri, pronto per la ristrutturazione della piscina, mentre per la tribuna lato vico Acitillo è stato redatto il progetto definitivo. Sono questi, infatti, gli interventi che erano stati affidati all’Agenzia delle Universiadi, un organismo che dovrebbe completare la sua attività entro la fine di quest’anno. Per questo motivo resta ancora da definire il programma successivo a questa data, mentre, rispetto ai tempi necessari per completare questa parte dello stadio, i tecnici indicano in due anni una durata di tempo sufficiente. Entro dicembre, invece, dovrebbero aprire al pubblico le palestre ristrutturate ad opera del concessionario Giano, al quale spetta lo svolgimento di tutti gli altri interventi, tra i quali il rifacimento della tribuna lato piazza Quattro Giornate e l’impianto di illuminazione. La commissione ha completato il sopralluogo con la visita al parco Virgiliano, prima struttura della serie di verifiche svolte dalla commissione a partire dal maggio scorso. Tutti terminati gli interventi programmati, compresi quelli sul verde e la creazione della recinzione tra il parco e il campo sportivo. Solo una ristrutturazione, invece, per la recinzione già esistente che circonda la pista di atletica, rigenerata insieme agli spalti in occasione della competizione sportiva. Interventi terminati anche nei bagni e negli spogliatoi, con nuovi servizi igienici installati accanto a quelli già esistenti che sono stati ristrutturati. Tra questi, lo racconta un inorgoglito custode alla commissione, anche il bagno utilizzato da Papa Francesco in occasione dell’intervento al convegno organizzato dai Padri Gesuiti di San Luigi il 21 giugno scorso, quando l’elicottero che lo trasportava atterrò proprio sul campo del Virgiliano. La commissione tutta ha espresso soddisfazione per questo impianto “gioiello”, finalmente restituito nella piena funzionalità alla fruizione di atleti e semplici appassionati.

 

Comunicati Stampa Comune di Napoli


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*