American Laundry, continua la protesta dei dipendenti che rischiano di perdere il posto di lavoro

Momenti di tensione questa mattina a Napoli, per la protesta dei lavoratori delle lavanderie American Laundry.

La ditta fornisce biancheria agli ospedali, ma c’è stato un nuovo appalto e si teme per il futuro di circa 250 dipendenti.

Già ieri c’era stata la protesta, all’esterno del Duomo di Napoli,  in occasione delle celebrazioni della festitività di San Gennaro.

Oggi i manifestanti sono partiti da Santa Lucia, fuori la Regione Campania, per poi spostarsi a Piazza Vittoria, dove alcuni operai si sono sdraiati a terra impedendo la circolazione e l’accesso alla galleria.


E’ intervenuta la polizia rimuovendoli di peso, per consentire la ripresa della circolazione,  e per questo si sono avuti degli scontri.

C’è il rischio che soltanto 60 dipendenti dei circa 250 attualmente in organico, vengano assorbiti dalla nuova ditta.

 

 

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*