Zona Vasto: intensificati i controlli in attività commerciali, feriti due agenti

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio predisposte dal Comando della Polizia Municipale di Napoli, personale della Unità Operativa San Lorenzo, in data odierna, unitamente al personale dell’U.O. Emergenza Sociale ed. Ambientale hanno effettuato controlli mirati in zona Vasto e precisamente in via Bologna, via Milano e via Ferrante Loffredo. Questi interventi nascono dal continuo monitoraggio del territorio portato avanti dal Tavolo sulla sicurezza urbana coordinato dall’Assessore Alessandra Clemente e dalla municipalità 4. Tavolo che rafforzato dai contributi dei comitati locali e in particolare del più attivo Comitato Orgoglio Vasto. In via Bologna sono stati sottoposti a controllo tre esercizi tra cui un internet point, un minimarket ed un negozio di acconciature e tutti venivano sanzionati: uno per mancato rispetto dell’Ordinanza sindacale sul decoro urbano con conseguente chiusura per cinque giorni in quanto nelle adiacenze dell’esercizio vi erano bottiglie e pattume, il secondo per insegna pubblicitaria abusiva mentre l’ultimo veniva sanzionato perché sul luogo di lavoro non era presente il responsabile. Quattro, invece le attività sottoposte a verifica nel corso delle attività in via Milano. Anche qui un esercizio di merce alimentare veniva sanzionato per mancato rispetto dell’O.S. sul decoro urbano, un esercizio di telefonia ed internet point sanzionato per insegna pubblicitaria abusiva, un ristorante diffidato alla pulizia del locale nonostante regolarmente autorizzato ed un centro scommesse sanzionato per insegna pubblicitaria abusiva. In via Ferrante Loffredo era stata segnalata attività di officina autoriparatore abusiva in procinto di inaugurare ma veniva sanzionato per passo carraio abusivo. Un cittadino colombiano veniva fermato per controlli e denunciato all’AG. per contraffazione in quanto deteneva per la vendita orologi contraffatti, lo stesso veniva sottoposto a foto segnalamento e risultava essere gravato da due provvedimenti di espulsione. Due agenti venivano sottoposti a cure mediche ospedaliere in quanto aggrediti da un uomo di colore il quale per non far sequestrare la merce che deteneva (borse griffate) sferrava un pugno ad uno degli agenti strattonando violentemente l’altro. Il primo agente veniva refertato con giorni 7 di prognosi mentre l’altro con giorni due. Il cittadino si dava a precipitosa fuga e nonostante le immediate ricerche attivate in zona, si dileguava facendo perdere le proprie tracce.Nell’intervento sono stati impiegati 14 unità e quattro autoradio.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*