L’Accademia Napoletana dagli USA a Pianura

Si è concluso alla presenza dell’Assessora all’Istruzione del Comune di Napoli, prof.ssa Palmieri, il primo modulo del Progetto PON “Napoli: parole, suoni e colori” sviluppato dai bambini della classe 5D della scuola primaria dell’I.C. 72°Palasciano di Napoli. Tale modulo si inserisce nel più ampio progetto “NAPOLI : parole, suoni e colori”.

L’innovativo percorso didattico che ha visto l’interesse attivo dei ragazzi, ovvero “Napoli, Lingua e Cultura”, è stato condotto dal dott.Verde Massimiliano, presidente dell’Accademia Napoletana, per la tutela e promozione della lingua e cultura napoletane, grazie alla sensibilità della dirigente scolastica, Prof.ssa Maria Luisa Salvia e si è svolto con la collaborazione della docente Nunzia Carlevalis. Questo lavoro s’inserisce nel più ampio progetto internazionale dell’Accademia Napoletana, “NUJE” per i napoletani di Napoli e del mondo.

Il modulo formativo è stato finalizzato all’apprendimento delle regole base della lingua napoletana soprattutto per evitare i soliti strafalcioni ortografici che offendono un patrimonio linguistico inestimabile ma anche per conoscere le origini della lingua napoletana, l’arte e la cultura partenopea e della regione Campania. La formazione infatti è stata di tipo multidisciplinare ma anche interculturale ma si è svolta in maniera adeguata alla platea scolastica e con grande coinvolgimento dei ragazzi.

Esperto del percorso come si è detto, il Presidente dell’Accademia per la Lingua e Cultura Napoletana Massimiliano Verde, ambasciatore nel mondo della lingua e cultura napoletana, da poco rientrato dagli Stati Uniti dove ha tenuto delle conferenze in merito al suo progetto internazionale.

Infatti il percorso con l’Istituto Palasciano è già inserito nella pagina web dell’International Year of Indigenous Languages 2019 (Anno internazionale delle lingue autoctone) cui il dott.Verde collabora per la difesa del Napoletano e proprio per i bambini di lingua materna napoletana. In questa sede si ricorda anche che Verde è stato interlocutore UNESCO per la Giornata Internazionale della Lingua Materna 2018 e 2019, sempre per la protezione del Napoletano.

Negli Stati Uniti, il dott.Verde ha tenuto diverse conferenze tra cui alla Hofstra University, alla NY University ed alla Italian Community of Westbury; importanti incontri, come al Consolato Generale Italiano di New York (dove è stato premiato per il suo lavoro internazionale della AIAE – Associazione degli Educatori Italo-Americani), interviste, di cui la più importante per La Voce di New York al palazzo delle Nazioni Unite ed alla Radio Hofstra University per il programma “Sabato Italiano” condotto dalla Cav. Dott.sa Josephine Buscaglia Maietta, presidente AIAE.

L’esperienza statunitense è stata molto apprezzata dalla locale comunità italiana ed in particolare campana, in tal senso si menziona un riconoscimento accademico molto prestigioso ricevuto dal Verde da parte del Chiar.mo Prof.Stanislao Pugliese, un luminare della Lingua e della Storia Italiana e dalla Contea Nassau.

A Pianura poi, come una sorta di trait d’union, Verde ha pensato anche di registrare un messaggio di saluto da parte dei ragazzi della V°D per la dott.sa Maietta che la stessa ha riprodotto nel suo programma radiofonico, volendo poi ricambiare con una telefonata a scuola.

Il 4 Giugno dunque i ragazzi hanno relazionato ai loro genitori, alla dirigente scolastica ed all’Assessora Palmieri tutto ciò da loro appreso e soprattutto compreso nel corso del modulo affrontato, invitando poi Verde ad un intervento che è stato molto sentito e diretto in special modo alle mamme dei ragazzi, onde acclarare l’intento profondamente morale e sociale e certamente non folcloristico del lavoro sviluppato con gli alunni.

Il dott.Verde ha poi consegnato ai ragazzi, insieme all’Assessora ed alla Dirigente Scolastica, gli attestati di partecipazione al percorso didattico, readatti ovviamente anche in Napoletano.

Sicuramente ciò che ha più colpito è stata la spontaneità dei ragazzi soprattutto quando hanno espresso apertamente la loro convinzione che “Napoli non è solo quella che ci descrivono… ma è lingua, cultura, arte e sapé campà”.

Il lavoro dell’Accademia prosegue.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*